A oltre due anni dalla morte di Lemmy Kilmister, Ozzy Osbourne racconta le ultime parole scambiate con l’amico: “Lemmy dannazione, resta lì, sto arrivando.”

Il giorno della morte del frontman dei Motorhead, Lemmy Kilmister ricevette una telefonata da Ozzy Osbourne. A rivelarlo in una nuova intervista e ad oltre due anni dalla scomparsa di Lemmy, è stato proprio Ozzy, in cui ha raccontato le ultime parole scambiate con l’amico e collega.

“L’ho chiamato il giorno della sua morte” ha detto Ozzy a Metal Hammer, ricordando il tuo tentativo di vederlo un ultima volta: “Sapevo che stava morendo.  Non mi ha nemmeno riconosciuto, gliel’ho dovuto ricordare: ‘Sono Ozzy, Lem’. Lui ha bisbigliato qualcosa e gli ho detto: ‘Lemmy dannazione, resta lì, sto arrivando.” ha continuato “Ho visto Sharon e le ho detto: ‘Sali in macchina, andiamo all’appartamento di Lemmy’. Poco dopo che siamo partiti, mi ha detto: ‘Lemmy se ne è andato…’“.

Tutti i membri originali dei Motorhead se ne sono andati. Hanno aperto il mio primo tour americano, è un ricordo che porterò con me nella tomba. Bei tempi, erano tutti dei bravi ragazzi. Mi mancano tutti, a dire il vero, abbiamo perso dei grandi.

 

Commenta Via Facebook