E’ morto Joe Jackson, il padre di Michael Jackson: negli anni è stato accusato di aver utilizzato metodi educativi dispotici e violenti nei confronti dei figli

Addio a Joe Jackson. Il patriarca della famiglia Jackson, è morto all’età di 89 anni, dopo una battaglia contro il cancro.
Joe Jackson è stato ricoverato in ospedale la scorsa settimana e, secondo TMZ, si sarebbe spento ieri notte a Las Vegas. Nonostante abbia combattuto contro la malattia a lungo, sembra che nei suoi ultimi giorni di vita abbia lasciato istruzioni verbali per impedire alla famiglia di accedere alle cartelle cliniche e di fargli visita in ospedale.

La notizia è stata confermata dai familiari attraverso i social. Il nipote Randy ha twittato: “Addio al re che ha reso tutto questo possibile.

La scorsa settimana aveva twittato, “Ho visto più tramonti di quanti me ne restino da vedere“.

Negli anni, Joe Jackson, è stato più volte accusato di aver utilizzato metodi educativi violenti nei confronti dei figli, pur avendone consacrato il successo, soprattutto per quanto riguarda Michael. Anche nella biografia ufficiale del Re del Pop, hanno scritto di lui: “Il padre dei Jackson è un bruto scaltro, vanaglorioso e dispotico. Ferì a tal punto il più sensibile dei suoi sei figli che, per tutta l’età adulta, Michael sarebbe stato animato dalla fiera determinazione a somigliare il meno possibile a Joseph Jackson“. Tuttavia, è stato più volte perdonato pubblicamente, e gli stessi figli chiedono in questo momento di dolore, di non accanirsi sul ricordo che molti hanno di lui, piuttosto, lasciare da parte qualsiasi cattiveria.

Commenta Via Facebook