Registrato a Bristol tra maggio e giugno, si avvale della produzione artistica di John Parish e di ospiti come Pete Judge dei Portishead e Howe Gelb

È prevista tra l’autunno e l’inizio del 2019 l’uscita del nuovo album di Nada, di cui non si conosce ancora il titolo. L’artista toscana, che ha scritto tutti i brani, lo ha registrato a Bristol fra fine maggio e fine giugno, avvalendosi della produzione artistica di John Parish, già produttore di P.J. Harvey, Eels e molti altri.
Diversi gli ospiti del lavoro, come il trombettista Pete Judge dei Portishead e Howe Gelb, il fondatore dei Giant Sand.
In una intervista a “Io donna” Nada ha parlato del disco come dell’album della sua vita, “come se tutto quello che ho fatto finora avesse preso una sola direzione. Sarà come entrare dentro un unico pensiero, un unico stato d’animo. Ecco, sento che sto accompagnando qualcuno in un luogo intimo, profondamente mio ma legato all’universo.”
John Parish non è nuovo a collaborazioni con Nada. Aveva infatti già lavorato con lei nel disco “Tutto l’amore che mi manca” del 2004.
Intanto la rocker sarà ospite nel concerto degli Zen Circus al Carroponte a Milano il 6 settembre per la festa di Radio Popolare.

Commenta Via Facebook