In testa alla classifica FIMI/GFK della prima metà dell’anno c’è “Enemy” di Noyz Narcos, seguito da “The Dark Side of the Moon” e da Sfera Ebbasta

Il rap e la trap italiani da una parte e i grandi classici del rock internazionale dall’altra conquistano la classifica dei dischi in vinile più venduti nei primi sei mesi del 2018 secondo FIMI/GFK. Se al primo posto c’è “Enemy”, settimo disco del rapper romano Noyz Narcos, e al terzo “Rockstar” di Sfera Ebbasta, i Pink Floyd piazzano “The Dark Side of the Moon” sul secondo gradino, “The Wall” sul sesto e “Wish You Were Here” sul settimo, mentre Amy Winehouse con “Back to Black” è quinta, Bob Marley è nono e i Nirvana di “Nevermind” decimi.
Nella top ten c’è spazio però anche per le interpreti italiane: Mina (quarta) e Laura Pausini (ottava).
Ecco i primi 20 posti:

Commenta Via Facebook