Il 28, 29 e 30 settembre a Faenza tre giorni dedicati alla musica indipendente italiana con un fitto programma di concerti e incontri

Si moltiplicano i premi assegnati durante il Mei 2018, i tre giorni di musica indipendente in programma quest’anno dal 28 al 30 settembre a Faenza.
Il “Premio PIMI 2018”, riservato all’artista indipendente dell’anno, va agli Zen Circus per la loro carriera ventennale (il primo album dal titolo “About Thieves, Farmers, Tramps and Policemen” era stato pubblicato nel 1998 con il nome The Zen). Assegnato lo scorso anno a Brunori Sas e prima ancora a Motta, Cesare Basile, Iosonouncane e Mannarino, è un riconoscimento speciale nato nel 2014. La premiazione è in programma il 29 settembre.
Verrà poi assegnato, nello stesso giorno, per la prima volta quest’anno il “PIMI Extra/Progetti esclusivi” a “La mia generazione” di Mauro Ermanno Giovanardi, album pubblicato dalla Warner che ha visto la partecipazione di molti ospiti illustri. “Un appassionato omaggio culturale e non solo artistico alla scena indipendente/alternativa italiana degli anni ’90 – dichiara Giordano Sangiorgi, patron del Mei – base essenziale e imprescindibile, grazie a nomi come Afterhours, CSI, Marlene Kuntz, Subsonica, Cristina Donà, Massimo Volume, Casino Royale e tanti altri, per i successivi sviluppi del circuito”.
Questi riconoscimenti si aggiungono ad altri già annunciati in precedenza, come il Premio Speciale MEI ai Lacuna Coil e il Premio Artista Eclettico dell’Anno a Gio Evan.
L’intero programma del Mei, fittissimo ed ancora provvisorio, è costituito da concerti, showcase, incontri, workshop, assemblee ed è consultabile su www.meiweb.it

 

Commenta Via Facebook