Anche i più grandi copiano! Non ci volete credere? Potete verificare subito con le vostre orecchie ascoltando i due link che “Vinile” vi propone!

Gino Paoli dichiara, in diverse interviste, di aver composto la canzone “Sapore di sale” nel 1962 a Capo D’Orlando, in provincia di Messina. La RCA crede nel brano e nell’artista, appena portato alla RCA da Nanni Ricordi, e mobilita il suo migliore staff per registrarlo: Lilli Greco alla produzione ed Ennio Morricone all’arrangiamento, al sax solista Gato Barbieri. La miglior promozione al disco la farà inconsapevolmente l’autore stesso tentando il suicidio l’11 luglio 1963. Due giorni dopo il 45 giri è già al 13° posto, per poi piazzarsi in Top Ten fino a novembre. Ma le due melodie che compongono la strofa e il ritornello si potevano già ascoltare dal 5 aprile del 1961, data di uscita di “Le rock de Nerval” di Serge Gainsbourg.
Su “Vinile” n. 12 la storia di “Sapore di sale/Le Rock de Nerval” è stata analizzata nel dettaglio da Renzo Stefanel.
Ecco i due brani a confronto:

Commenta Via Facebook