Il 14 settembre del 1983 nasceva Amy Winehouse: una voce che, nonostante la sua giovinezza, ha cambiato per sempre la musica mondiale

Oggi, il 13 settembre, Amy Winehouse avrebbe compiuto 35 anni. Sono già trascorsi sette anni dalla sua morte, avvenuta nel luglio del 11, quando fu ritrovata senza vita nel suo appartamento di Londra. Amy è da tutti ricordata come una voce incredibile, dal timbro raro e incisivo.

Nel 2006, fu consacrata al successo mondiale grazie all’indimenticabile “Back to Black”: un album che raggiunse le 12 milioni di copie, e la portò a vincere la bellezza di 5 Grammy Awards.
Nonostante la sua giovanissima età, Amy è stata riconosciuta come una delle più grandi interpreti di sempre. Pochi mesi prima di morire, dichiarava: “La vita è breve ed io ho fatto un sacco di errori. Ho avuto spesso un atteggiamento distruttivo. Facevo una cosa sbagliata dietro l’altra. Ho sempre detto che non sono una che si pente di quello che fa, che non chiede mai scusa e non si sente mai in colpa, ma in realtà mi sento in colpa per quello che ho fatto. Credo tuttavia che le cose succedano sempre per una ragione ben precisa.

Commenta Via Facebook