I vinili sono così di tendenza da aver superato qualsiasi altro supporto: eppure, in un non-poi-così-lontano 1982 i CD venivano lanciati sul mercato come un prodotto quasi fantascientifico

Oggi ci sentiamo iper-tecnologici, e tenere fra le mani un CD non sembra più niente di eccezionale, anzi. Eppure, in un non-poi-così-lontano 1982, i CD erano praticamente la fantascienza, quando il mondo fu investito dall’invezione tecnologica che avrebbe cambiato il modo di fruire della musica, rendendola di fatto accessibile ai più.

In questo video, risalente proprio a quell’anno, reso noto da ABC Science, i CD venivano lanciati come una novità assoluta, che avrebbero offerto il massimo da qualsiasi suono registrato. A detta loro, i CD avrebbero reso obsoleti vinili e cassette, grazie alla loro tecnologia avanzata antigraffio, e grazie al fatto che erano registrati digitalmente.
Oggi, in questo momento di rinascita incredibile per il mondo del vinile, in vetta al mercato internazionale, queste affermazioni ci sembrano ancora più strane. Ma tant’è, non ci resta che goderci questa chicca, che sembra provenire direttamente dalla preistoria!

Commenta Via Facebook