È morto ieri, a 90 anni, il regista Nicolas Roeg, regista britannico apprezzatissimo e famoso per il suo approccio poetico visionario e originale.

È conosciuto nel mondo del rock soprattutto per aver diretto Mick Jagger nella controversa pellicola “Performance”, del 1970, uscito in Italia due anni dopo con il titolo “Sadismo”, ed il debutto cinematografico di David Bowie.
Del 1976, “The man who fell to Earth” (L’uomo che cadde sulla Terra) vede il Duca Bianco nei panni dell’alieno protagonista del film, una pellicola fantascientifica che è diventata un cult.

Roeg sapeva filmare le rockstar come nessun altro, cogliendone l’essenza, tanto che Bowie utilizzò un fotogramma del film per la copertina del suo album “Low” e Jagger viene spesso ricordato in ambito cinematografico proprio per la sua parte in “Sadismo”, nonostante abbia recitato in altri lungometraggi.

Un altro grande musicista è invece il protagonista di “Bad Timing” (Il lenzuolo viola), del 1980; si tratta di Art Garfunkel, del duo folk rock Simon & Garfunkel.

Commenta Via Facebook