Nick Mason, ex batterista dei Pink Floyd, sta rivisitando il materiale dei primi anni della band per il suo progetto Nick Mason’s Saucerful of Secrets.

Questo viaggio attraverso le prime canzoni dei Pink Floyd ha riportato alla mente il rapporto del gruppo con Syd Barrett, il frontman che li guidò nella loro carriera dal 1965 al 1968, quando divenne ingestibile dagli altri componenti della band e fu allontanato per i suoi problemi con le droghe e di salute mentale.

“Eravamo troppo giovani e immaturi per affrontare i problemi e il crollo di Syd” ha dichiarato Mason durante un’intervista a Rolling Stone. “I testi di Syd sono sorprendentemente intelligenti. Sono divertenti ma c’è una profonda tristezza in ognuno di loro” ha aggiunto.

Con Syd Barrett ancora nel gruppo, i Pink Floyd produssero The Piper at the Gates of Dawn e A Saucerful of Secrets, due tra gli album che hanno contribuito ad affermare la loro reputazione psichedelica.

Commenta Via Facebook