Il 5 aprile 1994 Kurt Cobain si toglieva la vita

Venticinque anni fa si toglieva la vita Kurt Cobain, il leader dei Nirvana, il trio di Seattle che ebbe uno straordinario successo dopo la pubblicazione di “Nevermind” del 1991, trainato dal singolo “Smells Like Teen Spirit”. Nei loro anni di attività i Nirvana sono stati tra le formazioni più note del mondo, hanno venduto oltre 75 milioni di copie e, come scrisse Billboard “I Nirvana sono uno di quei rari gruppi che hanno tutto: il favore della critica, il rispetto dell’industria musicale, il fascino delle radio e una solida base college/alternativa“.

It’s Better to burn out than to fade away

Cobain si suicidò il 5 aprile 1994 sparandosi alla testa nella sua casa di Seattle; venne trovato un biglietto di addio che citava il classico di Neil Young, “Hey Hey, My My”: “It’s better to burn out than to fade way” (è meglio bruciare che spegnersi lentamente).
Nonostante la morte di Cobain i Nirvana continuano ad essere uno dei gruppi più ammirati e rispettati della storia del rock, e Cobain una delle icone più amate. So long, Kurt.

 

 

Commenta Via Facebook