I consigli di Ian Gillan ai giovani artisti del futuro

Young artists should upset the previous generation and clear the decks” (“I giovani artisti dovrebbero sconvolgere la generazione precedente e fare piazza pulita”): così si è espresso recentemente Ian Gillan, frontman dei Deep Purple in un’intervista concessa al magazine inglese New Musical Express.

Ritchie Blackmore, Ian Gillan, Roger Glover e Ian Paice erano stati invitati alla cerimonia di premiazione per la 64° edizione degli Ivor Novello Awards, durante la quale hanno ricevuto l’Ivor Novello Award for International Achievement per l’eccezionale eredità che ha ispirato e plasmato generazioni di musicisti hard rock in tutto il mondo. Quale migliore occasione per dispensare sinceri consigli ai novelli rockers?

If you’re in a rock band and only soak up Black Sabbath, Led Zeppelin, and Deep Purple… then you’re not going to have much leeway” (“Se sei in una rock band e ti immergi solo nei Black Sabbath, Led Zeppelin e Deep Purple… allora non avrai molta libertà di azione”); l’invito perentorio fatto ancora da Gillan alle future generazioni di musicisti che aspirano a un carriera da star non potrebbe essere quindi più chiaro.

In procinto di pubblicare un nuovo album, come annunciato dal chitarrista della band Steve Morse, i Deep Purple partiranno nel prossimo mese di settembre col loro “The Long Goodbye tour 2019, che dopo le tantissime tappe americane li porterà in Europa nei primi dieci giorni di dicembre.

Commenta Via Facebook