Il futuro dei Linkin Park resta incerto, l’unica certezza è questa: non useranno mai un ologramma di Chester Bennington, è un’idea veramente terribile

Mike Shinoda dei Linkin Park ha recentemente rilasciato un intervista a Billboard, dove ha parlato del futuro della band senza Chester Bennington: “Non so proprio cosa faremo, ma alla fine lo scopriremo“. La cosa certa, per il momento, è che la band esclude in maniera definitiva l’idea di utilizzare un ologramma di Chester per gli show. Le icone del nu-metal si sono esibite quest’anno, ad ottobre, per la prima volta dopo la morte del loro frontman, durante un concerto per celebrare la vita di Bennington. E, al momento, i piani futuri della band restano un incognita: il gruppo non ha ancora confermato l’intenzione di andare avanti con un nuovo vocalist. 

L’unica certezza, secondo Shinoda, escluderebbe l’utilizzo dell’ologramma di Bennington: “Ho sentito che altre persone al di fuori della band ce l’hanno suggerito, ma non c’è assolutamente modo che accada. Non posso fare un ologramma di Chester ragazzi, lo odierebbe. Per ognuno di voi, per coloro che hanno perso una persona cara o amica, o un familiare, riuscireste mai ad immaginarvi il suo ologramma?! E’ terribile. Non posso farlo.

 

Commenta Via Facebook