Un portavoce dei Radiohead smentisce la voce per cui la band avrebbe citato per plagio Lana Del Rey, anche se è impossibile negare la somiglianza fra i brani

La notizia è di questi giorni, e si torna a parlare di violazione del copyright. I Radiohead, secondo diverse fonti, avrebbero citato in giudizio la popstar Lana Del Rey, a causa della somiglianza fra la sua Get Free, e la hit della band, Creep. Ironia della sorte, forse non tutti sanno che gli stessi Radiohead furono richiamati all’ordine, proprio per aver “copiato”, nella realizzazione di Creep, un classico del 1974 degli Hollies, The Air That I Breathe.

La spinosa questione della violazione del copyright: Lana Del Rey e i Radiohead combattono per il copyright di un brano che in realtà è stato accreditato anche agli autori di ‘The Air That I Breathe’

Sembra che la questione sia rimasta all’oscuro dei media per un po’, finché, la scorsa settimana Lana Del Rey ha confessato tutto su Twitter, dicendo che la causa sarà ben presto portata in tribunale. Gli avvocati della cantante, inoltre, ritengono che i Radiohead puntino ad ottenere il 100% degli introiti, avendo rifiutato il 40% offerto dalla controparte. “I loro avvocati sono stati implacabili, quindi andremo in tribunale“, ha twittato lei.

In seguito al tweet della Del Rey, la casa discografica dei Radiohead non ha esitato: “E’ vero, stiamo discutendo da agosto dello scorso anno con i rappresentanti di Lana Del Rey, ma non è stata emessa alcuna azione legale da parte nostra.” aggiungendo: “E’ chiaro che i versi di ‘Get Free’ utilizzino elementi musicali trovati all’interno di ‘Creep’, perciò abbiamo chiesto un riconoscimento a favore di tutti gli autori del brano. E per mettere le cose in chiaro, non è detto che accetteremo solo il 100%.

Gli “elementi musicali“, di cui si parla nel comunicato stampa, fanno chiaro riferimento alla progressione di accordi utilizzata all’interno di entrambe le canzoni, e guarda caso, si tratta degli stessi accordi utilizzati nel brano degli Hollies, The Air That I Breathe (1972), per cui i Radiohead furono costretti a riconoscere fra gli autori del brano (dopo un ricorso in tribunale) i due autori Albert Hammond e Mike Hazlewood. Detto questo, non sappiamo dire come potrebbe evolversi la situazione, né è chiaro se la faccenda finirà davvero di fronte ad un giudice, non ci resta che aspettare.

 

Commenta Via Facebook