I creatori dell’ologramma di Ronnie James Dio, ora in tour, sono fieri del risultato: “I concerti hanno avuto un successo clamoroso, per i fan è stata un’esperienza indimenticabile”

Il CEO dell’azienda che si nasconde dietro la realizzazione dell‘ologramma di Ronnie James Dio, ha detto che la prima tappa del tour Dio Returns, “E’ stata un successo clamoroso e un’esperienza indimenticabile“, che avrebbe raccolto migliaia di fan. L’ologramma di Dio è stato creato da una società chiamata Eyeillusion, e ha fatto il suo debutto al festival Wacken Open Air nell’agosto 2016 di fronte a più di 75.000 fan. La produzione ha utilizzato gli audio delle esibizioni dal vivo di Ronnie, raccolte durante la sua carriera, mentre la sua band si esibisce sul palco.

La scorsa settimana, Jeff Pezzuti, CEO dell’azienda, ha pubblicato un messaggio sul sito web ufficiale in cui ha ringraziato i fan per il loro sostegno, e ha sottolineato l’obiettivo del progetto: condividere il dono della musica di Ronnie con le generazioni future. 

 

 

Il mese scorso, abbiamo avuto il privilegio di riunire i fan di Ronnie James Dio per celebrare la musica senza tempo che ci ha lasciato. Il nostro ologramma e la band hannno suonato in sette paesi e dieci date in 18 giorni, e si è sparsa la voce su questa speciale esperienza, per questo la folla ha continuato a crescere. Non è facile essere i primi a fare qualcosa in un settore che non cambia così spesso, ma noi siamo i primi fan del nostro lavoro. Dopo tutto, non c’è niente di meglio che lasciare che per una notte si riuniscano tutti i fan, per i suoni, le luci, i ricordi. Solamente perdersi in quel momento…

Il “Dio Returns: The World Tour” è un’esperienza semplice: ma non tutti sono d’accordo con l’ologramma di Ronnie James Dio sul palco

Craig Goldy, membro della band,, ha invece recentemente contestato alcune voci che lo accusavano di aver intrapreso questo tour solamente per “incassare“. Per questo, ha dichiarato che, pur essendo consapevole che non tutti potrebbero apprezzare il tour dell’ologramma, “Molti altri invece riescono a coglierne la semplicità. Non è altro che un grande show, con le luci, le immagini sui due schermi per ciascun lato del palco e una manciata di canzoni fatte con l’ologramma.

 

 

Nel 2018 “Dio Returns: The World Tour” farà tappa in Scandinavia, Argentina, Australia, Brasile, Canada, Cile, Colombia, Ecuador, Francia, Germania, Giappone, Messico, Nuova Zelanda, Stati Uniti, Venezuela e altri paesi. Restano ancora molte date da annunciare e chissà che non tocchi anche all’Italia…

Commenta Via Facebook