Le donne che negli ultimi anni hanno aperto importanti festival internazionali sono state meno del 20%: un nuovo progetto punta a raggiungere la parità di genere sul palco entro il 2022

Quarantacinque festival internazionali, fra cui il Liverpool Sound CityBrighton’s Great Escape, Proms e molti altri, hanno recentemente aderito ad una nuova campagna che punta a raggiungere un importante cambiamento nel mondo della musica: raggiungere una perfetta proporzione fra uomini e donne (sul palco) entro il 2022. I festival, implementeranno questo cambiamento nei prossimi anni, attraverso i concerti dal vivo e le numerose conferenze previste.

La campagna per la parità di genere sul palco, è stata portata avanti dalla PRS Foundation insieme a Keychange. Vanessa Reed, CEO della PRS Foundation, ha dichiarato: “La spinta alla parità di genere in tutta la società continua con una consapevolezza pubblica sempre maggiore riguardo le disuguaglianze nei settori creativi. Abbiamo la possibilità di rispondere ed impegnarci con cambiamenti tangibili nel mondo della musica. Spero che questo possa essere l’inizio di un’industria più equilibrata, che si tradurrà in benefici per tutti.

Proprio lo scorso anno, una ricerca condotta dalla BBC su 14 importanti festival del Regno Unito, aveva scoperto che su 660 headliner, solamente 37 sono state band al femminile e numerosi festival degli ultimi anni sono stati criticati da artiste famose proprio per la mancanza di donne. La stessa Shirley Manson dei Garbage, ha recentemente definito “folle” la mancanza di parità di genere nel mondo della musica: entro il 2022, tuttavia, qualcosa dovrebbe cambiare in modo considerevole, e questi 45 festival ce la metteranno tutta affinché il cambiamento possa concretizzarsi. 

 

Commenta Via Facebook