Nell’estate 2019, troveremo sugli scaffali Vinili HD: la rivoluzione del suono arriva da una startup austriaca

Il primo vinile HD, potrebbe raggiungere i giradischi di tutto il mondo nel prossimo anno: una startup austriaca, avrebbe ricevuto un finanziamento di 4,8 milioni di dollari per portare avanti questo progetto.
Nel 2016, un brevetto, propose dischi di qualità superiore rispetto agli standard dei classici vinili, producendo LP che avrebbero garantito una qualità del suono più fedele, con tempi di riproduzione decisamente più lunghi. Ora, il fondatore della startup, Günter Loibl, ha dichiarato che il nuovo (ed eccezionale) formato potrebbe approdare sul mercato mondiale già il prossimo anno.

Secondo il sito ufficiale, il nuovo processo di produzione si serverà del mapping fotografico 3D degli audio digitali, associato alla tecnologia del laser: il risultato sarà uguale a quello che conosciamo, e compatibile ai giradischi esistenti. La precisione di questo processo laser (che verrà brevettato nel mese di giugno), permetterà ai vinili un suono preciso, praticamente privo di perdita di informazioni audio. Tuttavia, come spiegano gli ideatori di HD Vinyl, solamente appositi lettori HD potranno davvero comprovare la qualità superiore di questi audio.

I nuovi Vinili HD abbatteranno i costi di produzione, regalandoci un suono pulito, preciso e tempi di riproduzione molto più lunghi

Attualmente, i vinili sono prodotti con tecnologie identiche a quelle di cinquant’anni fa, con processi di produzione dispendiosi e impegnativi. L’dea di Vinyl HD andrebbe proprio a contrapporsi a tutto questo, proponendo un approccio totalmente differente: “prima di qualsiasi produzione di carattere fisico perfezioniamo al computer i modelli topografici in 3D. Regoliamo la distanza delle scanalature, correggiamo gli errori radiali e tangenziali, ottimizziamo le frequenze… si potrebbe dire che facciamo il master di tutti i dati“, andando ad abbattere i costi di produzione del 60%!

Ci vorranno altri otto mesi di aggiustamenti di precisione. Speriamo di vedere i primi vinili in HD nei negozi entro l’estate 2019“.

 

 

 

Commenta Via Facebook