Migliaia di pagine, milioni di parole: Vasco Rossi è stato raccontato in moltissimi modi, ma non tutti sono stati necessari o utili. Eccovi dieci libri davvero imperdibili e bellissimi.

Accettate una sfida: andate su Amazon, cliccate sulla categoria “libri” e poi cercate Vasco Rossi. Vi sorprenderete: 118 risultati (al momento in cui scriviamo queste righe). Migliaia di pagine, milioni di parole. Non tutte necessarie, molte utilissime. A cominciare da quelle del Kom in persona. Ecco i libri più interessanti.

1/ Il primo libro su Vasco che ho comprato è uno dei più belli e dei più intensi, almeno per il Vasco degli inizi: scritto da Massimo Poggini e ormai introvabile nella prima edizione Sugarco del 1985, s’intitolava Vasco Rossi. Una vita spericolata, già sotto il segno della provocazione del mito.

2/ Poi, nel 1993, esce il primo libro importante, Io Vasco. L’autobiografia di Vasco Rossi, scritta e commentata per la ERI da Ivano G. Casamonti. Un libro in puro stile “vaschiano”, realizzato a briglia sciolta, a partire da una serie di registrazioni notturne, con tutto quello che ne consegue.

3/ Decisamente più interessante Il ritorno di Vasco e altri racconti dal carcere di Davide Pinardi (Marcos y Marcos) dove, tra le altre, si racconta la storia (emblematica per l’immagine di Vasco di quegli anni) di un clochard scambiato per Vasco Rossi da un gruppo di discotecari che lo raccolgono per la strada, se lo portano a casa e gli cambiano la vita – poi l’inevitabile finale, in carcere, com’era successo al Nostro 10 anni prima.

4/ Con Terremoto Vasco (Arcana, 1996), Enzo Gentile prova a spiegare, con passione e intelligenza, un personaggio e un successo che molti faticano a capire, evitando tuttavia ogni forma sia di santificazione che di demonizzazione.

5/ Ed ecco l’anno dopo arrivare, quasi una risposta, il primo libro scritto da Vasco e stampato da Mondadori, Diario di bordo. Famoso l’incipit imparato a memoria dai suoi fan: “Mi infilo dentro una tournée come in un tunnel… senza sapere come va a finire”. Il resto sono pensieri in libertà, sogni, poesie, spunti per canzoni, frammenti di diario.

6/ Il primo libro del nuovo millennio è Vasco Rossi (1978-2003): 25 anni di musica spericolata, 300 pagine scritte da Annalisa Canale per Editori Riuniti.

7/ Il reci-divo di Alfredo Del Curatolo (Ed. Bevivino), intrigante ma ormai introvabile; e, insieme, un libro cult, Ogni volta che sono Vasco! di Massimo Cavezzali (Coniglio editore), ovvero l’imperdibile biografia a fumetti del Blasco.

8/ Nel 2011, dopo Vasco canzoniere completo (188 testi stampati da Volonté & Co, più accordi per chitarra e tastiera), arriva il secondo libro del nostro, La versione di Vasco (Chiarelettere editore), in cui rimette insieme e racconta la storia e il senso della sua vita, soprattutto la differenza tra se stesso e il personaggio Vasco Rossi (“Non sono mica Vasco Rossi io. Sono un uomo, mica un eroe invulnerabile come Achille. Dove mi colpisci io sanguino, Vasco Rossi no, lui non sente niente“).

9/ Il 2012 è l’anno di Vasco Rossi. Tabularasa di Raimondi e Thorimbert (Mondadori): “un racconto per immagini, lungo 27 anni, del grande Vasco. Un continuo rimbalzo tra il Vasco pubblico, l’icona rock, e un Vasco più Rossi, autoironico, quasi intimo”.

10/ Un testo fondamentale come Così parlò Vasco Rossi. Antologia poetica di Salvatore Martorana (Arcana, 2016), uno studio monumentale paragonabile, per profondità di analisi, a quello di Gianfranco Salvatore su Battisti, Mogol-Battisti. L’alchimia del verso cantato (Castelvecchi, 1997)?

Scopri la storia completa di Vasco, i dischi, la vita, la musica, nello speciale Vasco Rossi! Disponibile cliccando qui.

Commenta Via Facebook