Youtube Guide: i Rolling Stones di Brian Jones

Un’itinerario musicale, dalle prime esibizioni dei Rolling Stones, alla scoperta del periodo di Brian Jones, attraverso la nostra Youtube Guide

Chi erano i Rolling Stones negli anni 60? Mick Jagger, Keith Richards, Charlie Watts, Bill Wyman e Brian Jones erano 5 ragazzi inglesi sui vent’anni (solo Wyman, più grande degli altri essendo nato nel 1936, si avvicinava ai trenta) che avevano formato un gruppo di R&B e in modo quasi inaspettato e miracoloso stavano diventando famosi. Erano diversi dagli altri, e non tanto per come suonavano. Brian Jones era sicuramente bravo, ma gli Yardbirds negli stessi anni avevano chitarristi migliori (tanto per fare qualche nome, Clapton, Beck e Page). Eric Burdon negli Animals era molto più soul di Jagger e all’inizio, volendo essere sinceri, gli Stones erano solo un gruppo che faceva cover di canzoni blues o rock di autori americani. È vero che il supremo team di autori dell’epoca, Lennon/McCartney, gli aveva dato una canzone, I Wanna Be Your Man, come secondo singolo della loro carriera, ma per il resto gli Stones portavano in giro un repertorio di cover, recuperando brani che oggi consideriamo classici ma che nel 1962-64 erano semplicemente vecchie canzoni dimenticate (o mai ascoltate in Inghilterra) scritte da quei neri che vivono in America.

Puoi leggere l’articolo completo nel numero 64 di Classic Rock Italia.

1/ Febbraio 1964: parte la British Invasion e gli Stones suonano all’Arthur Haynes Show

2/ Giugno del 1964: gli Stones sbarcano negli Usa

Il 1° giugno 1964 i Rolling Stones arrivano negli Usa. Il 2 danno la loro prima intervista alla tv e il 3 suonano in diretta tv negli studi della Abc per il programma Hollywood Palace.

https://www.youtube.com/watch?v=-wom7uJj9s4

3/ Il Mike Douglas Show: un altro passo verso il mercato Usa

La trasferta negli Usa si chiude il 20 giugno, dopo un mini-tour in 12 date che li ha visti spostarsi dalla Costa Est fino al centro del Paese. Il 18 gli Stones sono a Cleveland per apparire al Mike Douglas Show.

4/ In vetta alla tv inglese

Il Sunday Night At The London Palladium era indiscutibilmente il programma di intrattenimento più seguito della tv inglese: si dice che, all’apice del suo successo, circa 28 milioni di persone, praticamente la metà della popolazione del Regno Unito, lo guardasse.

https://www.youtube.com/watch?v=kCSIaoYSiaE

5/ Olanda: prima di Altamont ci fu il Kurhaus

Uno degli eventi che hanno segnato la storia del rock e dei Rolling Stones è stato il concerto di Altamont nel dicembre del 1969, per il quale gli Stones affidarono il servizio d’ordine ai famigerati Hell’s Angels. Gli Stones tutto erano meno che innocenti o ignari delle violenze che i loro concerti  erano in grado di scatenare, e questo già molto prima di Altamont. Lo prova un concerto tenuto l’8 agosto 1964 – cinque anni e mezzo prima – in Olanda, a Scheveningen, quartiere sul mare della città di L’Aia.

6/ Finalmente, l’Ed Sullivan Show

Nell’autunno del 1964 gli Stones tornano negli Usa. Ormai sono cresciuti come gruppo e come autori. Satisfaction è lontana solo pochi mesi, e questo tour si può considerare la fine della prima fase della British Invasion. In un certo senso, il cerchio si chiude: se tutto era partito l’8 febbraio all’Ed Sullivan Show, la definitiva vittoria dell’Impero di Sua Maestà sui coloni ribelli avviene otto mesi più tardi, il 25 ottobre, quando i Rolling Stones conquistano il pubblico dello stesso show con una travolgente esecuzione di un brano di Chuck Berry, Around And Around.

7/ Gli adolescenti americani

Dopo l’Ed Sullivan Show, gli Stones si spostano in California. Qui, al Santa Monica Civic Auditorium, il 28 e 29 ottobre si tiene un evento chiamato TAMI Show [dove TAMI sta per Teenage American Music International, ndr].

8/ Gli Stones al cinema

9/ 1965: l’anno di Satisfaction

Dopo aver seguito gli Stones tra tv e cinema in Uk e Usa lungo tutto il 1964, ora ci concentriamo su Satisfaction, la canzone che fece fare ai Rolling Stones il salto di livello. Autentico inno generazionale, da sola cambiò la loro immagine…

10/ Brian Jones viene cacciato, muore e il gruppo rinasce dalle ceneri

Dal 1967 in poi, furono tempi duri per gli Stones: Jagger, Richards e Jones furono arrestati per droga, il gruppo smise di esibirsi dal vivo e la pausa incise negativamente su Jones, che si perse sempre più in droghe e alcol. Alla fine, Jagger convinse gli altri che era necessario tornare a esibirsi dal vivo, e fu fissato un concerto per l’estate del 1969.

https://www.youtube.com/watch?v=QGbtWXeCuv8

11/ Da Hyde Park ad Altamont. Il sogno muore, il sogno rinasce

Ma il 1969 non era ancora finito. Altre tragedie avrebbero colpito gli Stones. Il 6 dicembre 1969 il gruppo aveva deciso di concludere il suo tour Usa con un concerto gratuito, al quale avrebbero partecipato anche altri nomi della musica rock e psych americana…

12/ E per finire…