Torna “Dedicato a Milva da Ennio Morricone”: in vinile

Disponibile dopo 46 anni un album di culto della discografia italiana: dodici brani del repertorio del compositore per la grande interprete

Usciva nel 1972 un album piuttosto particolare, “Dedicato a Milva da Ennio Morricone”, con cui il compositore voleva omaggiare la grande interprete. Un disco di culto ma da molto tempo di difficile reperibilità. Ora, a 46 anni di distanza dalla sua pubblicazione, BMG lo ha ristampato in vinile, riproducendo anche la copertina e il packaging del 33 giri originale.
Milva canta dodici brani che sono stati scritti, arrangiati, diretti e scelti da Morricone dal suo repertorio per quest’opera: La califfa, Ridevi, Chi mai, Favole di mare, Immagini del tempo, Metti una sera a cena, Viaggio senza bagagli, D’amore si muore, Canzone della libertà, Mia madre si chiama Francesca, Dio, uno di noi, Questa specie d’amore, Se ci sarà.
Spiegava il grande compositore sul retrocopertina: “Con questo titolo, da me deciso, ho voluto onorare la qualità di Milva come cantante e come interprete. Chi segue il mio lavoro non superficialmente, sa bene quanto io creda alla voce umana come al più significante suono tra tutti i suoni. La voce di Milva, con la sua popolaresca tensione, con la sua raffinata interpretazione, con il suo calore dolce e forte, rappresenta per me uno dei momenti più alti del mio ideale di cantante (non solo di canzoni). La dedica ha quindi il significato di un semplice omaggio di uno dei tanti ascoltatori che la ammirano e che, guarda caso, stavolta, ha composto, strumentato e diretto i temi dei films dai quali sono stati tratte le canzoni di questo disco.”

Commenta Via Facebook

You May Also Like