Fabrizio De André: 8 brani indimenticabili

Fabrizio De André, Dori Ghezzi, Ravenna, Mimmo Dabbrescia, Mauro Bartolotti, Paolo Ruffini, Sergio Staino, Popular, stonemusic.it

Tracciare una classifica dei brani più preziosi di Fabrizio De André non sarebbe possibile: il cantautore genovese, scomparso l'11 gennaio 1999, ci ha lasciato un'eredità musicale immensa.

Oggi, di questo immenso repertorio, vogliamo farvene ascoltare alcune che, all'interno del persorso di Faber, hanno avuto un ruolo più significativo o ci hanno emozionato più di altre.

Eccone 8, rigorosamente in ordine cronologico.

La ballata del Miché (1961)

Canzone di Marinella (1964)

Amore che vieni, amore che vai (1966)

Preghiera in gennaio (1967)

Bocca di Rosa (1967)

Via del Campo (1967)

Il Bombarolo (1973)

L'amico fragile (1975)

Lo scarno repertorio del primo De André è stato riproposto più volte, sempre con qualche lacuna. Oggi, la ristampa filologica dei primi 45 giri del cosiddetto “periodo Karim” di De André, iniziato nell’ottobre del 1961, è finalmente disponibile.
Solo sul nostro store un album imperdibile che celebra uno dei più grandi autori della storia della musica italiana! Affrettati, le copie sono limitate!
vinile de andre
You May Also Like