Cinque domande a… ABC

ABC, Begin Again, AlfaMusic, Stonemusic

13 febbraio 2019

ABC: intervista al trio romano in occasione dell’uscita del nuovo album Begin Again

Gli ABC sono un brillante trio formato da Sebastian Marino a pianoforte e tastiere, Jacopo Ferrazza al basso elettrico e Luca Fareri alla batteria; i tre musicisti hanno appena pubblicato “Begin Again” per l’etichetta romana AlfaMusic che si muove tra prog, jazz e rock. Li abbiamo intervistati.

Di Eugenio Mirti

1) “Begin Again”  è un album crossover, tra jazz, rock e prog: condividete questa descrizione?
Assolutamente si! Ognuno di noi affonda le proprie radici nel rock e nel prog anni ’70, oltre che nel jazz. Forse si potrebbero aggiungere anche funk, latin e musica mediterranea, per completare il quadro. Amiamo definire la nostra musica “fusion”, non per una connotazione stilistica di genere (Chick Corea Electric Band, Dave Weckl Band, ecc) ma per il senso vero del termine: un incontro di stili e linguaggi diversi, che da vita ad un nuovo linguaggio personale, il nostro.

2) Quali sono i vostri ascolti musicali più rock e prog?
Siamo grandi amanti dei Led Zeppelin, Deep Purple, Pink Floyd, EL&P, Yes, Genesis, e gli italiani BMS, Orme, PFM, Goblin, Area: negli anni ’70 la musica ha toccato uno dei suoi punti più alti del ‘900, la maggior parte dei componenti di queste band stellari aveva una grande conoscenza della tradizione classica e tanta libertà mentale, che gli hanno permesso di creare un linguaggio nuovo, intenso ed espressivo, innovativo e brillante, che rappresentava appieno il loro tempo.

 

 

3) Come è nato il trio?
ABC nasce ufficialmente nel 2015. Avevamo già suonato insieme in altri progetti e ad un certo punto, in maniera del tutto spontanea e naturale, abbiamo scelto di mettere insieme le nostre capacità e le nostre idee nel comporre Musica. Tutti e tre avevamo nel cassetto qualche brano in fase embrionale che aspettava solo di essere completato e impreziosito. Da subito ci siamo accorti che quello che ognuno di noi pensava veniva interpretato ed elaborato perfettamente dagli altri. Partendo da questo, abbiamo dato vita a Begin Again, un progetto che ci rappresenta, mette in risalto le nostre singole personalità e ci da’ un’identità come gruppo, un gruppo le cui fondamenta sono fatte di Alchimia Fratellanza e Allegria!

4) Come lavorate a composizione e arrangiamenti?
La composizione, gli arrangiamenti fino alla registrazione e alla finalizzazione dei nostri brani avvengono in un tutt’uno. Si parte da un’idea che nasce da uno di noi e successivamente, strumenti alla mano, valutata insieme. Ad esempio il nostro primo disco “Begin Again” è nato e si è sviluppato così. Una volta scelte le idee su cui lavorare e avendo il nostro studio di registrazione a disposizione, abbiamo suonato e registrato diverse versioni dei brani fino a trovare il risultato musicale e sonoro per noi ottimale.

 

5) Quali sono i vostri prossimi progetti?
…a parte comporre nuovi pezzi per un nuovo disco?
Dopo esserci esibiti recentemente ad Urbino nella suggestiva cornice dell’Urbino Jazz Club e nella nostra amata Roma sia in occasione della rassegna “Quadraro in Jazz vol.16” che al BeBop Jazz Club, la restante parte del 2019 sarà ricco di sorprese! Siamo molto contenti per come sta andando, poiché abbiamo ricevuto buoni e numerosi consensi da parte del nostro pubblico! Ora ci stiamo concentrado e stiamo stiamo lavorando per promuovere la nostra Musica sia in Italia che all’Estero, vogliamo contagiare tutti ma proprio tutti!!!

 

 

Commenta Via Facebook

You May Also Like