Il 21 marzo 1991 moriva Leo Fender: i suoi 5 modelli più famosi

Leo Fender, chitarre, bassi, 5 modelli, Classic Rock, Storia, Stoen Music

Il 21 marzo 1991 muore a Fullerton (California) Leo Fender, fondatore della Fender Musical Instruments Corporation.

Probabilmente il contributo più grande che una singola persona abbia dato alla storia degli strumenti del rock è stato dato da Leo Fender, fondatore dell’omonimo brand e creatore di alcuni tra gli strumenti (e amplificatori) più famosi della storia.

Lo ricordiamo celebrando i cinque strumenti più famosi che ha creato:

Fender Telecaster

Uscita come Fender Esquire nel 1950, rinominata Telecaster nel 1951, originariamente aveva due pick up single coil e venne usata moltissimo dai musicisti country. Tra i suoi estimatori più famosi Keith RIchards, Joe Strummer, Bruce Springsteen, Prince, Steve Morse.

Fender Stratocaster

Lanciata nel 1954, è stata resa immortale nell’iconografia rock da Jimi Hendrix, Eric Clapton e David Gilmour. Un classico dal design bellissimo, e doppia spalla mancante.

Fender Precision Bass

Prodotto dal 1951, nasceva per risolvere i problemi di ingombro e peso del contrabbasso; si chiama “Precision” perché avendo i tasti l’intonazione era più facile da ottenere. Insieme al Precision la Fender introdusse anche l’amplificatore “Fender Bassman”  da 25w. Tra i suoi utilizzatori James Jamerson, Donald “Duck” Dunn, Pino Palladino, Steve Harris, Duff McKagan, John Entwistle.

Fender Jazz Bass

Introdotto nel 1960, ha un manico più stretto e due pick up single coil. Fu un successo immediato, e i modelli originali sono ricercatissimi.  L’hanno usato Jack Casady, Noel Redding, Larry Graham, Greg Lake, Jaco Pastorius, John Paul Jones

 

Music Man Sting Ray

Uscito nel 1976, è stato uno dei bassi più innovativi della storia: circuitazione attiva, pick up piezo al ponte, EQ a due o tre controlli. Tra i suoi utilizzatori Flea, Pino Palladino, John Deacon, Tim Commerford.

Commenta Via Facebook

You May Also Like