Zildjan: gli inventori dei piatti moderni, da Buddy Rich a Dave Grohl

scheda, strumento, piatti, batteria, Zildjan, Stone Music

Una storia lunga quasi 400 anni

Nome: Piatti Zildjan


Anno di inizio della produzione: 1623 a Costantinopoli; la “Avedis Zildjian Company” nasce nel 1929 a Quincy, in concorrenza con la casamadre turca;


Fine della produzione: ancora in produzione; le serie attuali sono i piatti in bronzo laminato (ZBT, S Zildjan), in bronzo fuso (le serie A, le serie K e la FX)  e le serie Gen16 e L80 (da studio, con volumi molto bassi).


Progettista: la famiglia Zildjan, dal capostipite Avedis Zildjian I fino ad Armand Zildjan (nato nel 1921 e morto nel 2002)


Caratteristiche principali: la Zildjan fu la prima compagnia a introdurre piatti della batteria come ride, crasch, splash e charleston, inventato da Avedis Zildjan; divenne così leader nel jazz. Le caratteristiche dei suoi piatti ne hanno costitutio la storia e sono diventati il modello per tutti i produttori


Musicisti famosi che li hanno usati:  Gene Krupa, Buddy Rich, Louie Bellson, Shelly Manne, Cozy Cole e “Papa” Jo Jones. Ginger Baker, Vinnie Colaiuta, Dave Grohl, Peter Erskine, Nei Peart, Lars Ulrich…


Costo dei piatti nuovi:  dai 160 ai 1000 euro circa, a seconda del modello


Genere musicale: la Zildjan ha inventato i piatti usati nella musica contemporanea, dal jazz in poi, e sono stati di conseguenza usati in tutti i generi che ne prevedono l’uso


hi hat degli anni 30

Commenta Via Facebook

You May Also Like