Se possedeste questi vinili, sareste (forse) ricchi!

Vinile, rarità, Beatles, Sex Pistols, curiosità, Stone Music

 Ancora incunaboli da collezionisti

Non avranno 500 anni come i veri incunaboli delle grandi biblioteche, ma in quanto a rarità e valore economico alcuni di essi potrebbero competere con le quattrocentine: stiamo parlando di altri vinili da collezionare, o almeno ci si potrebbe tentare, che si aggiungono a quelli che vi avevamo già citato.
Non c’è dubbio che possa capitare che guardando in soffitta si possano ri-scoprire tanti album che valgono molto di più del loro prezzo originale: sappiamo che la nuova alba del vinile non è qualcosa di transitorio, come i dati ci confermano, ma l’enorme interesse che questo tipo di ascolto sta suscitando comporta anche un aumento del valore di alcune rarità che, magari per caso, potremmo ritrovarci a possedere…

L’elenco sarebbe assai lungo, ma vogliamo iniziare con l’Album Bianco, il “White Album” dei Beatles, sicuramente uno dei migliori album degli anni ’60: la prima copia che Clifford J. Yamasaki di Let It Be Records acquistò da un dirigente della Capitol Records negli anni ’70, è stata venduta nel 2013 per 35.000 dollari; un anno dopo, la copia con numero di serie A0000023 – quelle per intenderci che potevano essere transitate dalle mani di uno dei Fab Four – fu venduta all’asta per 13.750 dollari.

Il 9 marzo 1977, a Londra, il gruppo punk rock dei Sex Pistols firma il contratto con la A&M Records. Ciò che succede nell’after party del giorno successivo negli uffici della casa discografica statunitense induce l’etichetta a rescindere immediatamente l’accordo: peccato che nel frattempo erano state già stampate 25.000 copie del loro singolo “God Save the Queen”. Ebbene, nonostante fosse stata ordinata la distruzione dei dischi, pare che una decina di copie sia sopravvissuta allo scempio. Quanto valgono? Circa 9.000 dollari l’una!

Vogliamo chiudere, solo per ora, con un altro capolavoro dei Beatles: di “Yesterday and Today” del 1966, o meglio, della versione che la Capitol Records aveva pubblicato negli Stati Uniti con la cover che ritrae i ragazzi di Liverpool in camice da macellaio, poi successivamente sostituita, rimangono in circolazione pochissime copie originali, il cui valore potrebbe aggirarsi sui 15.000 dollari. Avete controllato in soffitta?

Commenta Via Facebook

You May Also Like