Giradischi Thorens TD 1600 e TD 1601: la riscoperta del design antico

I modelli saranno presentati all’High End Munich 2019

Vi avevamo già parlato di un prodotto di alta gamma, il Thorens TD 907, che l’azienda svizzero-tedesca ha immesso sul mercato rivolgendosi chiaramente a un tipo di pubblico appassionato e competente. Con l’acquisizione da parte di Gunter Kürten e il conseguente trasloco in Germania dello scorso anno, il marchio classico di giradischi vuole celebrare una rinascita: e lo farà nel modo più atteso presentando all’High End Munich 2019, dal 9 al 12 maggio, i due nuovi TD 1600 e TD 1601.

Entrambi i modelli adoperano la ben conosciuta sospensione a molle del sottotelaio e il metodo di smorzamento per un efficace disaccoppiamento. È stata inserita una filettatura in acciaio collegata al sottotelaio che impedisce il movimento laterale interno dei componenti. Il TD 1600 è un giradischi completamente manuale, che condivide con il secondo modello il braccio TP 92 regolabile in altezza, il motore, l’unità di controllo e l’alimentazione; il TD 1601 aggiunge alcune caratteristiche extra, come il sollevamento elettrico automatico, lo spegnimento automatico alla fine del disco e una coppia di uscite XLR bilanciate.

Come si può capire, in termini di aspetto, i giradischi TD 1600 e TD 1601 sono rimasti legati alle immagini del passato, con linee rette, una cornice rettangolare, un feltro di gomma nera spessa e un cappuccio traslucido. Entrambi saranno disponibili in noce lucido e nero pianoforte, con prezzi ancora da confermare.

Commenta Via Facebook

You May Also Like