Esordi a 45 giri (se li avete siete quasi ricchi!): Vasco Rossi

Vasco Rossi, Jenny, Silvia, 45 giri, quotazione, valore, Vinile, Stone Music,

Il disco d’esordio è un singolo, uno storico singolo a 45 giri? Non sempre forse, ma spesso è così.

In questa rubrica troverete i dischi che hanno cambiato la vita e la carriera di chi li ha incisi. In molti casi hanno cambiato anche la nostra vita, di appassionati, di collezionisti, di semplici curiosi.

 

Vasco Rossi
Jenny / Silvia
45 giri Borgatti 01/77; 1977 € 200

Piccola casa discografica bolognese a diffusione regionale, la Borgatti pubblica per lo più dischi di liscio o melodico: è quindi sicuramente atipico un 45 giri, che viene diffuso dall’etichetta nella primavera del 1977, di un cantautore noto fino a quel momento come dj di una radio libera, Punto Radio.

Un suo amico e collega in radio, Gaetano Curreri, ha ascoltato alcune sue canzoni e lo ha convinto a registrarle, mettendolo in contatto con la Borgatti. Vasco Rossi, perché è di lui che stiamo parlando, in questo disco è ancora lontano dalle sonorità rock degli anni successivi, e i due brani, Jenny e Silvia, si collocano sulla falsariga della canzone d’autore del periodo: entrambi verrano reincisi per l’album d’esordio …MA COSA VUOI CHE SIA UNA CANZONE, pubblicato l’anno seguente, e il primo avrà anche un nuovo titolo, Jenny è pazza.

Da notare che Silvia si può considerare l’antenata di Albachiara, raccontando anch’essa la storia di una ragazza adolescente. Produce Stefano Scandolara, che si firma Skandy (e che in SIAE, al contrario che sul disco, risulta coautore dei testi), mentre l’amico Curreri cura gli arrangiamenti e chiama a suonare i musicisti del gruppo in cui milita come tastierista in quel periodo, Le Cinque Lire (con Giovanni Oleandri al basso, Gilberto “Attila” Rossi alla batteria, Enzo Troiano alle chitarre), complesso nato nella seconda metà degli anni 60 dai musicisti che accompagnavano dal vivo Ivana Borgia, con l’aiuto di Dino Melotti e Lauro Minzoni ai flauti.

La tiratura del disco è di sole 2500 copie, e ciò lo rende uno dei dischi più rari nella produzione di Vasco Rossi.

 

Commenta Via Facebook

You May Also Like