Esordi a 45 giri (se li avete siete quasi ricchi!): Roberto Vecchioni

Roberto Vecchioni, esordio, 45 giri, La pioggia e il parco, Vinile, quota, valore, Stone Music

Il disco d’esordio è un singolo, uno storico singolo a 45 giri? Non sempre forse, ma spesso è così.

In questa rubrica troverete i dischi che hanno cambiato la vita e la carriera di chi li ha incisi. In molti casi hanno cambiato anche la nostra vita, di appassionati, di collezionisti, di semplici curiosi.

Roberto Vecchioni
La pioggia e il parco / Un disco scelto a caso
45 giri Durium LdA 7601; 1968 € 150

Nel 1968 Roberto Vecchioni è un giovane paroliere che si sta affermando nel mondo della musica leggera: una sua canzone, Sera, scritta insieme al suo collaboratore abituale in quel periodo, Andrea Lo Vecchio, ha gareggiato al Festival di Sanremo interpretata da Gigliola Cinquetti e Giuliana Valci ed è stata anche apprezzata dalla critica, mentre l’anno precedente ha scritto due testi, Parla tu e Fuori piove, per gli Anonima Sound di Ivan Graziani e tutti i testi del disco di debutto di Lo Vecchio.

Ha anche avuto una piccola esperienza discografica due anni prima, come componente dei Pop Seven, complesso milanese formato da Iller Pattacini, che incide una cover di Barbara Ann del cui testo italiano è autore. Ma è solo nell’autunno del 1968 (la matrice del disco è datata 6 novembre) che riesce a pubblicare un 45 giri a suo nome, grazie alla fiducia che gli accorda la Durium in virtù dei primi riscontri come autore.

Le due canzoni, La pioggia e il parco e Un disco scelto a caso, sono lontane anni luce dal cantautore di successo del decennio successivo: si tratta di due canzoni d’amore con una melodia molto tradizionale, appesantite sia dall’orchestra d’archi di Marcello Minerbi (dei Los Marcellos Ferjal), peraltro ottimo arrangiatore in altre occasioni ma che qui, evidentemente, lavora con la mano sinistra, sia dalla voce piagnucolosa e singhiozzante di Vecchioni (che solo nel 1973 con Il re non si diverte abbandonerà questa impostazione vocale).

Il disco non riscuote il benché minimo riscontro e diventa una rarità ricercata, non certo per il suo valore artistico.

Commenta Via Facebook

You May Also Like