Oggi nel Rock: Blue di Joni Mitchell!

Blue, Joni Mitchell, Oggi nel Rock, Capolavori, Stone Music

Usciva il 22 giugno del 1971 uno dei capolavori della musicista canadese

Quarto albun di Joni Mitchell, BLUE ottenne un grandissimo successo di critica e commerciale (arrivò al nono posto della TopTen inglese e al quindicesimo di quella americana). Il disco, considerato uno dei più belli della storia, contiene canzoni con semplici e lirici arrangiamenti al pianoforte e chitarra. 

Dall’enciclopedia del Rock (in edicola e online!):

“Canadese del 1943, impara da sola il pianoforte e la chitarra a nove anni durante la convalescenza per la poliomielite, sviluppando un gusto personalissimo per accordature e armonie non convenzionali. Dopo la gavetta nelle coffee house di Detroit e New York, artisti come Tom Rush e Judy Collins scoprono e incidono le sue canzoni e nel 1968 David Crosby le produce il primo album.

Non canta a Woodstock, in compenso celebra l’evento con una canzone che diviene l’inno di tutta una generazione. Nel 1971 con BLUE si mette a nudo con sofferti, intimi frammenti di un discorso amoroso ispirati anche ai rapporti burrascosi con Graham Nash e James Taylor e a una maternità rifiutata. Per HEJIRA si avvale del contributo fondamentale di Jaco Pastorius e da quel momento si circonda di jazzisti come Wayne Shorter, Michael Brecker e Pat Metheny.

Charles Mingus la chiama per un disco ispirato alla poesia di Eliot, ma muore prima che il disco veda la luce e lei lo omaggia con l’album omonimo. Artista eclettica, spesso in polemica con l’industria discografica, si divide tra musica e pittura, canzone pop e sperimentazione e ultimamente ha inciso di nuovo, con voce arrochita dagli anni, alcuni dei suoi primi successi”.

 


Commenta Via Facebook

You May Also Like