21,5 milioni di dollari per l’asta di David Gilmour

David Gilmour, Pink Floyd, Black Strat, New York, Eric Clapton, James Irsay, Classic Rock, stonemusic.it

Polverizzato ogni record precedente per le chitarre trattate da Christie’s a New York

La collezione di chitarre di David Gilmour era stata esposta a Londra a fine marzo, a Los Angeles dal 7 all’11 maggio e a New York dal 14 al 19 giugno: lo scorso 20 giugno è avvenuta l’asta programmata presso Christie’s a New York in cui il patrimonio dell’ex membro dei Pink Floyd ha cancellato ogni passato record di vendite per ciò che riguarda gli strumenti musicali.

I 126 strumenti che hanno segnato la storia della band e quella personale di Gilmour hanno raggiunto un totale di 21, 5 milioni di dollari di ricavato; fra i pezzi singoli, inoltre, la famosa “Black Strat” del 1969, utilizzata da Gilmour durante le registrazioni di “The Dark Side of the Moon” e gli show nella nostra Pompei a luglio 2016, è stata aggiudicata all’incanto al prezzo esorbitante di 3,98 milioni di dollari, battendo un precedente record che apparteneva ad Eric Clapton! Ad ottenerla è stato James Irsay, proprietario della squadra professionistica di football americano degli Indianapolis Colts.

A chi andranno tutti i proventi ricavati? Come aveva annunciato lo stesso Gilmour, quanto incassato dalla vendita all’asta verrà donato ai legali di ClientEarth, un’associazione no profit che si batte da sempre contro le violazioni delle leggi sulla salvaguardia del clima e per donare un futuro migliore alle nuove generazioni.

Commenta Via Facebook

You May Also Like