POST TRAUMATIC: Mike Shinoda affronta la morte di Chester Bennington

Mike Shinoda è riuscito a metabolizzare il dolore dell’improvvisa perdita di Chester Bennington attraverso l’album POST TRAUMATIC

Il 20 luglio di due anni  fa si toglieva la vita Chester Bennington, cantante dei Linkin Park. Mike Shinoda, fondatore della band e rapper, le settimane successive al tragico avvenimento non riusciva a trovare le forze di uscire di casa, divorato dall’improvvisa perdita. Poi, ha iniziato a elaborare la perdita e sfogare il dramma attraverso la scrittura e la successiva nascita di un album che sarebbe uscito un anno dopo, il 15 giugno 2018: POST TRAUMATIC.

Il titolo già da solo è una chiara presentazione di ciò che si trova al suo interno: 16 brani che ripercorrono come pagine di un diario emozioni e riflessioni nel corso di un anno molto particolare, dai momenti più bui alla rinascita e metabolizzazione del dolore. Vi sfidiamo a non emozionarvi ritrovando riferimenti a Chester in ogni singola canzone. Preparatevi a piangere:


Commenta Via Facebook

1 comment

Comments are closed.

You May Also Like