Picture disc: quando la musica incontra l’arte

Stanchi del classico disco nero? Potete affidarvi allora alla "vinyl art", unendo il piacere dell'ascolto a quello della vista.

collezionisti di vinili già li conoscono e ne vanno matti, sebbene presentino in genere una qualità del suono inferiore rispetto a quella dei dischi tradizionali. Stiamo parlando dei picture disc, particolari tipologie di vinili sulle cui superfici, al contrario del tradizionale colore nero, viene incorporata un'illustrazione colorata.

Piccole opere d'arte insomma, che rendono il disco non solo piacevole da ascoltare, ma anche da guardare.

La storia dei vinili colorati è in realtà molto più lunga di quanto potremmo immaginare: i primi picture disc vedono la luce nei primi anni 70, sviluppati dalla società Metronome Records GmbH.

Il primo disco rock a colori? Sembra essere stato AIR CONDITIONING, primo album in studio del gruppo prog britannico Curved Air. Un'edizione limitata a sole diecimila copie.

Immaginate il vinile dei Curved Air correre sul piatto sotto la puntina del giradischi. L'effetto visivo è notevole, ma non come quello dato da THE WORKER di Fischer-Z, picture disc del 1979: una vera e propria illusione ottica, che mostra un treno muoversi in cerchio.

Alla fine degli anni 70, l'edizione picture disc diventa un must per gli artisti del momento. L'immagine di Elvis Presley compare su LOVE STILL BURNING, una raccolta di 11 canzoni di artisti vari, pubblicata nel maggio del 1978 come tributo al musicista.

I fan dei Pink Floyd, invece, hanno modo di meravigliarsi a più riprese. In formato picture disc viene infatti editato nel 1978 lo splendido THE DARK SIDE OF THE MOON. Non mancano inoltre ANIMALS, DIVISION BELLS, ma anche alcuni live, oggi rarissimi. Quanto è bello, per esempio, il disco a colori del live a Venezia del 1989?

Con l'arrivo degli anni 90 e la crisi del vinile, la produzione di questo particolare formato rallenta ma non si ferma. Dai Nirvana ai nostrani Mina e Celentano, immagini e dipinti rallegrano ancora oggi gli scaffali dei collezionisti. 

Ecco qualche fotografia di picture disc, alcuni più noti e altri meno. Opere d'arte rotonde e colorate, acquistabili sia nei negozi fisici che, in tempo di quarantena, sui siti Internet delle principali case discografiche.

ANIMALS, Pink Floyd (1977)

PIECE OF MIND, Iron Maiden (1983)

NEVERMIND, Nirvana (1992)

SPACE ODDITY, David Bowie (40esimo anniversario, 2015)

MINACELENTANO, Mina e Celentano (2017)

You May Also Like