Beatles: il manoscritto di “Hey Jude” venduto per 910 mila dollari

Beatles, Peter Asher, Gordon Waller, John Lennon, Paul McCartney, George Harrison, Classic Rock, stonemusic.it

Un foglio di carta, la scrittura di Paul McCartney e il testo di Hey Jude: il manoscritto è stato venduto per 910 mila dollari.

L’asta della casa californiana Julien’s Auctions è stata organizzata in occasione dei 50 anni dallo scioglimento dei Beatles e si è tenuta online a causa della pandemia da Coronavirus. Il manoscritto del brano Hey Jude è stato venduto per una cifra astronomica, cinque volte superiore rispetto alla stima del suo valore: 910 mila dollari.

Il brano doveva originariamente essere inserito nel cosiddetto WHITE ALBUM, l’album di esordio del gruppo, ma venne escluso e pubblicato in seguito come singolo.

Lo spartito della canzone appartiene invece a Julian Lennon, figlio di John Lennon e della prima moglie, Cynthia Powell. Il brano, scritto da McCartney nel 1968, era dedicato al giovane Julian, che stava soffrendo a causa della separazione dei genitori. Difatti, il titolo originale è Hey Jules, modificato in Hey Jude per motivi fonetici.

Proprio nel maggio 1968, John Lennon e la moglie si separarono a causa dei continui tradimenti di John con Yōko Ono.

Julian Lennon scoprì che la canzone fosse stata scritta per lui solo vent’anni dopo la composizione e nel 1996 comprò lo spartito, sempre a un’asta, per 25.000 sterline. Ai più potrebbe sembrare strano che McCartney scrisse questo pezzo per il figlio di Lennon, ma la realtà è che i due erano molto uniti. Julian, ricordando Paul ha affermato:

Paul e io stavamo molto insieme – più di quanto stessi con papà. Eravamo molto amici e sembrano esserci più fotografie di me e Paul che giochiamo piuttosto che di me insieme a mio padre.

You May Also Like