Coronavirus: possibile stop ai concerti fino al 2021

concerti

Avete in programma un concerto per la fine del 2020 o l'inizio del 2021? Forse vi toccherà aspettare un po’ più a lungo.

In questi giorni, in tantissimi stanno sperando che il proprio concerto, previsto per la seconda metà dell’anno, non venga posticipato o cancellato. Tantissime sono anche le persone che stannoinvece attendendo il rimborso di quei concerti che erano previsti per la prima metà dell’anno e che sono stati cancellati. 

Purtroppo però, secondo alcuni esperti, i concerti e i festival non torneranno prima del 2021, anzi, saranno proprio le ultime attività a tornare alla normalità. Ezekiel “Zeke” Emanuel, bioeticista, oncologo e professore presso l’Università della Pennsylvania, è stato uno dei cinque partecipanti alla tavola rotonda organizzata dal «New York Times», dove si è discusso della possibile riapertura delle attività in America e nel mondo. Tra i tanti temi si è toccato anche quello del mondo musicale. Emanuel ha affermato che: 

I grandi raduni – conferenze, concerti, eventi sportivi – quando le persone affermano che li riprogrammeranno per ottobre 2020, non ho assolutamente idea di come possano pensare che sia un’idea plausibile. Io ritengo che quelle saranno le ultime attività a ritornare. Realisticamente stiamo parlando dell’autunno 2021, non prima. 

Ci sarebbe quindi la possibilità che le date di festival e concerti, alcune cambiate da poco, possano essere destinate a cambiare nuovamente.

Nel frattempo continuiamo ad attendere aggiornamenti, e non siamo gli unici. Persino Vasco Rossi qualche giorno fa ha postato lo screenshot di una diretta del presidente Conte in cui una fan chiedeva del concerto di Vasco. Il cantante ha accompagnato il post con la frase: “Premier ci faccia sapere!” lasciando intendere che nemmeno lui stesso sa ancora come si evolverà la situazione. 

 
 

Commenta Via Facebook

You May Also Like