Phil Campbell: cosa fa oggi l’ex chitarrista dei Motörhead?

PhilCampbell2017g-min-scaled

Esiste vita dopo l'heavy metal dei Motörhead? Per Phil Campbell sì, chitarra alla mano, e un nuovo progetto in compagnia dei figli.

Mentre il mondo si prepara a festeggiare il Motörhead Day, con l'aggiunta dei 40 anni di Ace of Spades, l'ex chitarrista Phil Campbell festeggia due volte: i suoi 59 anni e il suo entusiasmante progetto al di fuori dei Motörhead, che forse non tutti conoscono.

Nella band britannica, che negli anni ha visto numerosi cambi di formazione, Phil è entrato nel 1984, con lo pseudonimo “Wizzö” militando accanto a Lemmy Kilmister per ben 31 anni. Oggi il ricordo di Lemmy, compagno e amico, è più vivo che mai, ma Campbell non ha smesso di suonare, dopo lo scioglimento dei Motörhead.

Così, se l'ex collega batterista Mikkey Dee si è unito agli Scorpions, l'eclettico chitarrista ha dato vita a un progetto “familiare”, che porta il nome di Phil ma si compone anche dei suoi tre figli, Todd, Tyla e Dane, rispettivamente alla chitarra, al basso e alla batteria, oltre al vocalist Neil Starr.

Il gruppo nasce come Phil Campbell's All Starr Band, per poi cambiare nome in Phil Campbell and the Bastard Sons, dove quel Bastards rappresenta un richiamo all'omonimo album del 1993 dei Motörhead. Un nome più incisivo, d'impatto, anche se i figli sono tutti legittimi, come afferma la moglie di Phil che, dopo aver visto il nome della band, non ha parlato al marito per tre giorni.

Nel novembre 2016 la formazione ha pubblicato un EP autotitolato, composto da sei canzoni, e si è lanciata in due tour con i Saxon, la nota band guidata da Biff Byford che insieme ai Motörhead tracciò un tempo il manifesto della New Wave of British Heavy Metal. Poi, nel 2018, dopo aver pubblicato l'album di debutto THE AGE OF ABSURDITY, i Phil Campbell and the Bastard Sons hanno aperto il tour europeo dei Guns N' Roses.

Chi ha sentito il gruppo in concerto può confermarlo: raccogliere l'eredità di Lemmy Kilmister è praticamente impossibile, ma il gruppo tutto famigliare di Phil sa onorare bene il maestro. Sonorità genuine, potenti, aggressive, che incantano ancora chi credeva che l'heavy metal fosse finito per sempre. 

Attenzione, questo non è l'unico progetto che vede impegnato Phil. Il musicista sta infatti pensando di registrare un album solista e scrivere pure un libro. Non ci resta che aspettare.

You May Also Like