Quella canzone di Claudio Baglioni che Laura Pausini dedicò alla figlia

claudio baglioni laura pausini

Con il cantautore romano, Laura Pausini condivide molte cose: la data di compleanno, canzoni e numerosi duetti. Ma anche un particolare molto più personale.

Il 16 maggio 1951 nasceva a Roma Claudio Baglioni. Lo stesso giorno, ventitré anni dopo, veniva invece alla luce a Faenza Laura Pausini. Due personalità molto diverse, accomunate però da un'unica grande passione: la musica.

Per Claudio, figlio di un maresciallo dei Carabinieri e di una sarta, la carriera artistica inizia nel 1964 quando, appena tredicenne, partecipa a un concorso canoro di voci nuove, vincendolo l'anno successivo con il brano I tuoi anni più belli di Iva Zanicchi e Gene Pitney.  Nel 1965 riceve in regalo la sua prima chitarra e nel 1966 si esibisce per la prima volta in pubblico, in un teatro periferico di varietà, per un compenso di 1.000 lire.

Anche per Laura, la passione per la musica sboccia molto presto. Si diverte infatti fin da ragazzina ad affiancare il padre, cantante di pianobar, nelle varie serate lungo la riviera romagnola. Il successo arriva per lei nel 1993, grazie alla vincente partecipazione al Festival di Sanremo nella sezione "Novità" con il brano La solitudine, che ottiene consensi sia durante la manifestazione che da parte del pubblico.

Sul palco di Sanremo, e al di sopra di altri celebri palchi italiani, Claudio Baglioni e Laura Pausini si sono ritrovati più volte, l'ultima delle quali nel 2018, martedì 6 febbraio, per un commovente duetto sulle note di Avrai, noto capolavoro del cantautore romano.

Quella del 2018 è stata solamente la più recente di una serie di collaborazioni. La Pausini omaggiò infatti Baglioni nel 2006, con la pubblicazione di IO CANTO, suo ottavo album in studio e primo album di cover. Il disco raccoglieva 16 popolari brani italiani, scelti tra i pezzi che in qualche modo avevano fatto da colonna sonora della vita dell'artista.

Baglioni, naturalmente, non poteva mancare: la Pausini interpretò infatti nel disco la bellissima Strada Facendo, brano del 1981 che tocca le difficoltà della quotidianità, tra sogni, illusioni e delusioni, ma lancia al tempo stesso un grande messaggio di speranza.

I due si incontrarono poi il 29 settembre 2007. Invitata dallo stesso Baglioni a Lampedusa al Festival O' Scià, la Pausini accompagnò il cantante in E tu... e Mille giorni di te e di me. E non è finita. Il 27 novembre 2007 uscì infatti il disco di Claudio Baglioni Q.P.G.A., contenente la canzone Con tutto l'amore che posso, eseguita insieme a Laura Pausini e al sassofonista Stefano Di Battista.

Come dimenticare poi il duetto sul palco di Taormina, il 18 maggio 2014, trasmesso anche in prima serata su RAI 1? Con Baglioni, oltre ad altri celebri artisti italiani, la cantante di Solarolo volle festeggiare i suoi vent'anni di attività.

Ma veniamo ai giorni nostri, e al particolare più intimo e dolce che unisce i due cantautori italiani. Come abbiamo già accennato, durante il festival di Sanremo del 2018, Laura Pausini ha eseguito insieme a Baglioni la canzone Avrai.

La scelta del brano non è stato casuale: la Pausini ha infatti ammesso che, secondo lei, Avrai è una vera e propria poesia, una delle più belle lettere che siano mai state scritte per un figlio.

Per questo motivo, la cantante scelse, nel 2013, di ascoltare in sala parto proprio Avrai, in occasione della nascita della figlia Paola. Baglioni, del resto, aveva scritto Avrai subito dopo la nascita del figlio Giovanni, il 19 maggio del 1982.

Avrai è un inno che ha unito negli anni padri e figli, promesse e speranze. Un augurio che suona ancora oggi più commovente che mai e con cui vogliamo celebrare oggi un doppio compleanno.

Avrai avrai avrai
Il tuo tempo per andar lontano
Camminerai dimenticando ti fermerai sognando.

You May Also Like