Roger Waters vs. David Gilmour: “I Pink Floyd dovrebbero cambiare nome in Spinal Tap”

roger waters david gilmour pink floyd

Continua la storica lotta tra Roger Waters e David Gilmour. Questa volta, i due Pink Floyd stanno litigando per i social e il sito ufficiale del gruppo.

Ci sono lotte storiche nella musica che sembrano non avere fine: vi abbiamo parlato della faida Beatles vs. Rolling Stones che si è recentemente riaccesa; oppure ce ne sono altre, come quella tra i fratelli Gallagher, di cui vi abbiamo parlato qui, che sembrano non essersi mai placate. Ma c'è un'altra faida storica che vede come protagonisti i Pink Floyd, in questo caso particolare Roger Waters e David Gilmour.

Waters ha infatti pubblicato un video, postato inizialmente con lo scopo di ringraziare i fan per i complimenti ricevuti dopo la cover di Mother, effettuata da Waters negli scorsi giorni. Il tutto si è però poi trasformato in una confessione, in cui Waters in cui ha dichiarato di essere stato completamente tagliato fuori dai social e dal sito della band. E dietro a tutto questo ci sarebbe proprio David Gilmour.

Il video della cover sarebbe la goccia che ha fatto traboccare il vaso, in quanto la situazione andrebbe avanti da più di un anno. Ringraziando per l'affetto ricevuto, Waters ha sottolineato che non fosse normale che un video di una cover dei Pink Floyd, fatta da un membro della band stessa, non fosse stato inserito sul sito ufficiale. Da qui, poi, la dichiarazione di non aver potuto rimediare a questa mancanza, nonostante i commenti positivi dei fan, proprio per il motivo che vi abbiamo anticipato: Gilmour avrebbe bandito Waters dai social e dal sito ufficiale.

Waters avrebbe poi detto:

Dovremmo ribellarci. Oppure cambiare il nome del gruppo a Spinal Tap, e poi tutto sarebbe rose e fiori. 

Questo in riferimento alla storia, a tratti ridicola, degli Spinal Tap, la finta rock band più famosa del mondo, di cui vi abbiamo parlato in questo articolo. La citazione è dovuta anche al fatto che sul sito della band sono presenti numerosi contenuti riconducibili a Polly Samsonla moglie di Gilmour – come i suoi libri e filmati in cui legge alcuni racconti – ma non viene pubblicizzato nessun progetto di Waters. Allo stesso modo, nel documentario sugli Spinal Tap, troviamo la figura di Jeanine Pettibone, fidanzata del frontman, che cerca di manipolare l'immagine del gruppo e i loro contenuti. 

L'ex Pink Floyd ha poi continuato:

David pensa di possedere i Pink Floyd. Credo che lo pensi per il fatto che ho lasciato la band nel 1985, pensa di possedere i Pink Floyd, di essere i Pink Floyd, che io sono irrilevante e dovrei tenere la bocca chiusa. 

Non c'è ancora stata una risposta ufficiale da parte di Gilmour. Nel frattempo, ecco il video completo postato da Roger Waters:

Commenta Via Facebook

You May Also Like