Quel primo memorabile concerto in Europa dei Grateful Dead

grateful dead

Era il maggio del 1970 quando i Grateful Dead portarono per la prima volta la loro musica oltreoceano. Vi raccontiamo quel concerto rimasto nella storia del rock. 

Cinque anni dopo la creazione della band, i californiani Grateful Dead si erano costruiti un nome a suon di performance live memorabili in patria e avevano sviluppato ali abbastanza robuste per poter volare oltreoceano.

Era il 1970 e i Grateful Dead decisero di portare fuori dagli States la loro musica fatta di combinazioni ben studiate di rock (anche nella sua versione psichedelica molto in voga in quel periodo), gospel, jazz, folk, country e chi più ne ha più ne metta.

L'evento prescelto per questo "battesimo del fuoco", per questo primo concerto lontano dalla propria patria (tranne per qualche evento nel vicino Canada), fu l'Hollywood Music Festival che, al contrario di quello che si può pensare, non si tenne sulle belle colline di Los Angeles ma in un piccolo ex villaggio di minatori nel centro dell'Inghilterra

L'evento ebbe luogo fra il 23 e il 24 maggio 1970 e rimase nella storia del rock proprio per essere stato il primo concerto dei Grateful Dead fuori dal Nord America e per la partecipazione al festival di band di spicco come i Black Sabbath e i Colosseum

Qualche anno più tardi verrà addirittura pubblicato un cofanetto composto da CD e DVD con registrazioni audio e brevi spezzoni registrati durante il festival. Questo, in effetti, avrebbe dovuto essere immortalato da una troupe di professionisti della BBC, se non fosse stato per un piccolo incidente: siamo nel pieno dell'epoca che concilia festival musicali con il consumo di droga e pare che, poco prima dell'inizio del festival, qualcuno dell'entourage dei Grateful Dead abbia fornito all'intera troupe di tecnici audio e video degli acidi rendendo quasi impossibili le registrazioni. Fortunatamente, l'audio dell'esibizione storica della band è stato catturata per intero da alcuni tecnici del suono che lavoravano con il gruppo stesso

Chi c'era, ricorda che i Grateful Dead salirono sul palco dell'Hollywood Music Festival verso le 4 e mezza del pomeriggio di domenica 24 maggio 1970 e si racconta che l'allora tastierista, armonicista e frontman della band, Ron "Pigpen" McKernan fosse in forma smagliante. Quel giorno e sul palco fece faville sulle note di Turn On Your Love Ligh, famosa cover del bleusman Bobby Bland (qui nella versione live registrata durante un concerto a San Francisco).

Inizialmente la band incontrò delle difficoltà a tenere il palco, come dichiarerà qualche tempo dopo il chitarrista Jerry Garcia: si trattava di una situazione nuova per loro, che non conoscevano il genere di pubblico che li avrebbe attesi e, allo stesso modo, una certa parte del pubblico non conosceva loro, dato che la loro fama in Europa al tempo non era ancora paragonabile a quella raggiunta negli States.

Nonostante questo, gran parte della folla fu letteralmente rapita dall'esibizione dei Grateful Dead e iniziò a scatenarsi e a lasciarsi andare come in ogni festival anni 70 che si rispetti, regalando ai posteri un nuovo e importante pezzo di storia della musica

Commenta Via Facebook

You May Also Like