Quel primo concerto di Danilo Sacco con i Nomadi

danilo sacco nomadi

Era il lontano 1993 quando Danilo Sacco fece la sua prima apparizione pubblica come voce dei Nomadi. Vi raccontiamo l'emozione di quel momento. 

Danilo Sacco, appassionato di musica fin da piccolissimo, non era certo nuovo sulla scena musicale italiana quando, nel 1993, comparve per la prima volta al fianco degli storici Nomadi. Vi abbiamo invece parlato in questo articolo dell'unico volto femminile dello storico gruppo.

Durante la sua gioventù, si era già approcciato al mondo della musica come speaker radiofonico e, più avanti, come frontman dei Blue Alternativa, un gruppo che si era fatto conoscere nelle zone d'origine del cantante, nella provincia di Asti. 

Dopodiché militò anche negli Underfire (poi diventati Comitiva Brambilla). Fu un periodo di formazione per Danilo che lo porterà, nel 1993, a entrare a far parte dei Nomadi prendendo il posto dell'ex storico frontman della band, Augusto Daolio, scomparso precocemente solo qualche mese prima. Così, dopo una telefonata del chitarrista Cico Falzone, Danilo entrò ufficialmente a far parte della band al fianco di un altro nuovo membro, Francesco Gualerzi con il quale avrebbe dovuto alternarsi alla voce. 

Arriva il battesimo di fuoco: era il 13 marzo del 1993 e Danilo salì sul palco assieme ai Nomadi nella loro tappa a Levico Terme. Purtroppo, non potrà essere accompagnato dal suo compagno Gualerzi dato che, quest'ultimo, era stato ricoverato solo qualche giorno prima in ospedale per via di un malore. 

Il concerto iniziò con il pezzo strumentale Suoni, continuando con la voce di Danilo accompagnata dalle note di La Collina. Danilo si prese un momento per esprimere al pubblico tutta la sua gioia ma anche preoccupazione per via dell'importante artista che si trovava a sostituire su quel palco:

Volevo dire solo una cosa: sono emozionato oltre ogni dire – ed è chiaro che sia così. Io cercherò di fare le cose al massimo. Perdonatemi se ogni tanto mi capita di sbagliare.

In generale, però, la preoccupazione di Danilo non trovò terreno fertile dato che il pubblico lo accolse calorosamente in quella grande famiglia che erano i Nomadi

Danilo comparirà, poi, come chitarrista (nonostante formalmente non vi partecipò) nei credits di CONTRO, l'album postumo che uscì nel giugno del 1993 e che conteneva ancora la voce di Daolio

Il primo vero album nel quale si alterneranno le voci di Danilo Sacco e di Francesco Gualerzi sarà LA SETTIMA ONDA, che, pubblicato l'anno successivo, raggiunse immediatamente la fama e divenne disco di platino

Da quel momento in poi Danilo contribuirà a mantenere alta la fiamma della band che splenderà grazie anche a lui per molti anni a venire. 

You May Also Like