La prima volta in cui Janis Joplin si esibì con i Big Brother & the Holding Company

Il 10 giugno 1966, Janis Joplin debuttò con i Big Brother & the Holding Company all'Avalon Ballroom in San Francisco, ma non fu "amore a prima vista". Scopriamo perché:

Con la sua voce e il suo stile indimenticabile, Janis Joplin fu una meteora che illuminò, anche se per poco tempo, il mondo del rock. Morta per overdose all'età di ventisette anni, la cantante lasciò un vuoto incolmabile nel cuore dei suoi fan.

Ma a quando risale l'inizio del suo successo? Sicuramente al 10 giugno 1966, quando si esibì per la prima volta sul palco dell'Avaloon Balleroom di San Francisco, insieme ai Big Brother & the Holding Company. Al contrario di quello che si potrebbe pensare, però, tra la cantante e il leader della band, Sam Andrews, non corse subito buon sangue. 

Alla band, la cantante sembrava un'ordinaria ragazza texana per il modo semplice in cui era vestita, mentre Janis trovava il gruppo fin troppo esotico. Tuttavia, suonando con loro Janis conobbe una vera e propria epifania: fu infatti in questo momento che si avvicinò al rock e scoprì le potenzialità della sua voce. Lei stessa avrebbe ricordato:

All'improvviso qualcuno mi buttò in questa rock band. Loro lanciarono questi musicisti su di me, e il suono sembrava che venisse da lontano, il basso mi dava la carica, e ho deciso che era finita lì, non ho mai più voluto fare nient'altro.

Ma com'era arrivata Janis Joplin nel gruppo?

Prima di scoprire la sua vocazione nei Big Brother, Janis Joplin non si considerava una performancer di prim'ordine. A bloccarla erano sicuramente i ricordi degli anni della scuola, in cui era stata spesso emarginata per il suo aspetto fisico e per le sue idee sull'uguaglianza tra bianchi e neri (ve ne abbiamo parlato qua). Durante i suoi primi anni a San Francisco, inoltre, Janis aveva sviluppato una dipendenza dall'eroina, che l'aveva consumata a tal punto da spingerla a tornare nella casa paterna, a Port Arthur, in Texas.

Sarebbe stato il suo amico e produttore musicale Chet Helms a spingerla a rimettersi in gioco e a metterla in contatto con la band che, in quel momento, cercava una vocalist. 

Con i Big Brother, Janis Joplin scoprì la sua vera identità musicale: oggi la ricordiamo per la sua voce ruvida e rauca, per la frenesia che le rendeva impossibile non battere i piedi mentre si esibiva. Con la band, la Joplin si esibì in diversi locali della California, e nel 1967, durante il Festival di Monterey, la potenza della sua voce sul pezzo Ball and Chain abbagliò tutta la nazione. 

Dal 1967, la carriera del gruppo fu in continua ascesa. La fama raggiunta grazie al Festival di Monterey permise alla band di firmare un contratto con Albert Grossman, il manager di Bob Dylan. Nell'agosto 1968, i Big Brother incisero un album, CHEAP THRILLS, che in un solo mese vendette oltre un milione di copie. In quello stesso anno, inoltre, cantarono nel concerto organizzato per la veglia funebre di Martin Luther King, del quale, come già detto, la cantante condivideva gli ideali di pace e uguaglianza.

A dicembre però, la cantante decise di lasciare i Big Brother. La sua carriera sarebbe proseguita per altri due anni, sia come solista che accompagnata da altri gruppi (fu memorabile la sua performance al Festival di Woodstock), fino al 1970. Nell'ottobre di quell'anno, la meteora di Janis Jopin si spense per sempre, lasciando un'impronta indelebile nel mondo del rock.

Commenta Via Facebook

You May Also Like