“Alone Together”: il 21 giugno Jean-Michel Jarre terrà il primo concerto nella realtà virtuale

virtualreality

"Alone Together", creata su misura da Jarre, è un'esibizione dal vivo nella realtà virtuale, trasmessa simultaneamente su piattaforme digitali. Tutti i dettagli:

I concerti dal vivo ci mancano, eccome. Ma sempre più spesso (soprattutto nel periodo di crisi che stiamo vivendo) le nuove tecnologie ci possono aiutare a creare o trovare una nuova modalità di espressione artistica, produzione e distribuzione della musica. E se l'incontro reale tra artista e pubblico resta irripetibile, perché non aiutarci con la realtà virtuale, la realtà aumentata o l'intelligenza artificiale?

Ci ha pensato il musicista francese di fama internazionale Jean-Michel Jarre. Tramite il suo avatar, Jarre si esibirà dal vivo, in anteprima mondiale, in un mondo virtuale appositamente progettato, accessibile a tutti. L'evento si chiama Alone Together e verrà trasmesso simultaneamente domenica 21 giugno alle 21.15 su piattaforme digitali, in 3D e 2D.

Sino ad oggi, tutte le performance musicali virtuali sono sempre state pre-prodotte e ospitate in mondi digitali preesistenti. In questa occasione, tuttavia, Jarre presenterà il suo evento nel suo mondo virtuale personalizzato e tutti potranno condividere l'esperienza online tramite PC, tablet, smartphone o in totale immersione attraverso cuffie VR interattive.

L'evento riconferma Jean-Michel Jarre come pioniere assoluto della musica grazie alle sue idee in materia di nuove tecnologie, a cominciare dal suo eccezionale uso di sintetizzatori (tra cui il Minimoog, di cui vi abbiamo parlato in questo articolo) e il Fairlight CMI, come emerge in molti dei suoi lavori:

Oltre alla trasmissione in digitale, una trasmissione "silenziosa" del concerto virtuale verrà offerta anche nel centro di Parigi, nel cortile del Palais Royal, a una selezione di studenti che dovranno solo portare il telefono cellulare e le cuffie per vivere l'esibizione dal vivo su un grande schermo. Al termine di questa esibizione simultanea, i partecipanti riuniti nel cortile del Palais Royal potranno chattare dal vivo con l'avatar di Jean-Michel Jarre. Per concludere, l'avatar aprirà una porta virtuale dietro le quinte in cui Jarre accoglierà di persona il gruppo di studenti nel suo studio per condividere il backstage della serata.

Non è un caso che la data prescelta dell'evento sia domenica 21 giugno, alle 21.15. Il musicista francese, noto in Italia soprattutto per l'album OXYGENE, del 1976, ritiene infatti che proprio la Festa della Musica, celebrata ovunque il 21 giugno di ogni anno, sia l'occasione ideale per promuovere questi nuovi usi e una maggiore comprensione di uno dei possibili modelli di business dell'industria della musica dal vivo.

Per chi volesse sperimentare un concerto virtuale, in totale immersione, l'evento sarà accessibile a partire dalle ore 8 di domenica 21 giugno, a questo link sia da PC che dall'app "VRchat".

Chi invece ama la modalità 2D, più tradizionale, potrà godere lo streaming a questi link:

PAGINA FACEBOOK
CANALE YOUTUBE
LINK AL SITO

You May Also Like