La dedica di Roberto Vecchioni ad Alex Zanardi

Roberto Vecchioni, esordio, 45 giri, La pioggia e il parco, Vinile, quota, valore, Stone Music

Qualche anno fa, Vecchioni ha ricordato a tutti la grande forza d'animo di Zanardi tramite un brano indimenticabile e ancora attuale. Ecco come di recente il maestro ha fatto un grosso in bocca al lupo all'amico.  

Il cantautore brianzolo ha preso molto a cuore – come d'altronde abbiamo fatto un po' tutti – gli eventi risalenti a pochi giorni fa che hanno coinvolto il pilota automobilistico e paraciclista Alex Zanardi.

Ecco, qui sotto, un tweet dedicato da Vecchioni all'amico, sua fonte di ispirazione per la grande forza d'animo che l'ha sempre mosso. 

In circostanze ancora da chiarire, lo scorso 19 giugno, durante una staffetta di beneficenza sulla sua handbike, Zanardi è rimasto coinvolto in uno scontro con un autocarro che ha causato gravi lesioni allo sportivo. Come sappiamo, Alex è ancora sotto stretta osservazione medica nel reparto di terapia intensiva dell'ospedale di Siena.

Come noto, Zanardi era già stato vittima di un grave incidente durante una gara automobilistica in Germania che, nel settembre del 2001, gli era costato l'amputazione di entrambe le gambe.

Il pilota, però, non si è mai perso d'animo e ha continuato la sua carriera con grande forza, sfruttando al massimo tutte le proprie risorse e facendosi strada nel mondo del paraciclismo.

È proprio questa forza d'animo che Vecchioni volle in tutti i modi celebrare quando decise di dedicare allo sportivo un pezzo scritto nel 2018 in collaborazione con il collega e amico Francesco Guccini che, per l'occasione, era tornato a cantare dopo aver abbandonato il palcoscenico diverso tempo prima.

Il brano è contenuto ne L'INFINITO, l'album pubblicato da Vecchioni nel 2018 e che, oltre alla straordinaria partecipazione di Guccini, vanta anche una veste grafica curata dal grande fotografo Oliviero Toscani.

Se non può correre imparerà a volare.

Così scrivevano Vecchioni e Guccini solo qualche anno fa in onore di Zanardi. Riascoltiamo oggi il toccante duetto di due maestri della musica italiana, con l'augurio che anche questa volta il grande Zanardi torni a insegnarci come resistere agli urti della vita. 

You May Also Like