L’ultima esibizione dei Jimi Hendrix Experience e la fuga dal palco

Era il 29 giugno del 1969 quando i Jimi Hendrix Experience salirono sul palco per la loro ultima esibizione (nella formazione originale). Ecco cosa successe. 

Dopo lo spettacolare concerto al Monterey Pop Festival del 1967 durante il quale Hendrix bruciò la sua chitarra sul palco (e del quale vi abbiamo parlato più approfonditamente in questo articolo), la fama dei Jimi Hendrix Experience non fece che crescere. 

Negli anni successivi, il trio registrò alcuni dei brani più iconici della storia della musica: parliamo, per esempio, di Purple Haze, un capolavoro di rock psichedelico scritto da Hendrix stesso e pubblicato come singolo nel marzo del 1967

In quegli anni, però, i rapporti di Hendrix con il bassista della band, Noel Redding, stavano vivendo momenti bui. Pare infatti che il perfezionismo di Hendrix stesse soffocando (artisticamente) Redding. Questi, dal canto suo non capiva il perché di tanta tensione dato che gli affari stavano andando molto bene e la fama della band era alle stelle (per altri motivi riguardanti l'uscita dal gruppo di Redding, potete dare un'occhiata a questo articolo). 

A sua volta, Hendrix sentiva che la sua capacità creativa fosse stata imbrigliata per favorire gli interessi del trio.

Così si arrivò a un inevitabile punto di rottura che coincise con l'esibizione della band al Denver Pop Festival del 1969 dopo la quale Redding decise di lasciare il gruppo una volta per tutte.

Quell'ultimo concerto fu un grandissimo successo: ecco, qui sotto, uno dei pezzi che mandarono in visibilio il pubblico, forse anche troppo dato che la folla si scatenò a tal punto da ottenere l'intervento della sicurezza e della polizia che cercò di placare i fan urlanti e quelli che cercavano di arrampicarsi sul palco insieme alla band.

Ecco, per esempio, una dichiarazione tratta dall'biografia di Redding a riguardo: 

Quel concerto ci ha quasi uccisi. Quegli eventi live così in grande erano anche molto spaventosi. Abbiamo fatto una performance bellissima, forse anche troppo. La folla era impazzita. Trentamila fan volevano salire sul palco con noi. La polizia è andata in panico quando la folla ha iniziato a muoversi in massa verso di noi, e non li posso biasimare. Anche noi non eravamo molto calmi ma abbiamo continuato a suonare sperando che le cose prendessero una piega migliore.

Così, la polizia tirò fuori i lacrimogeni ma siccome il vento tirava nella direzione sbagliata (verso il palco) la situazione peggiorò ulteriormente e i membri del gruppo furono investiti in pieno dal gas lacrimogeno. Tossendo e non vedendo quasi più nulla per via delle brucianti lacrime agli occhi, la band cercò una via d'uscita ma il palco era, oramai, circondato da un ammasso di fan.

Così, un grosso furgone venne parcheggiato di fianco al palco dai membri dello staff che riuscirono a portare al riparo i tre artisti. La folla non si diede per vinta e cominciò a salire sul furgone che iniziò a tremare ma, fortunatamente, il conducente riuscì a metterlo in moto e partire. La leggenda narra che alcuni fan fossero ancora aggrappati al furgone quando la band scese per entrare in hotel

Insomma, l'ultima esibizione della formazione originale dei Jimi Hendrix Experience fu di certo da ricordare sia per l'esecuzione impeccabile delle loro hit (come, d'altronde, la band faceva durante ogni evento live) sia per l'avventura che fu scappare da quel palco.

Commenta Via Facebook

You May Also Like