Come il punk unì (e divise) i The Clash e i Sex Pistols

the clash

Due delle band più influenti all'interno dell'ondata punk che invase l'Inghilterra sono state legate durante il loro primo periodo di attività. Ecco perché.

Era l'estate del 1976 quando, trasportati dall'onda del movimento punk, così centrale nella scena musicale britannica dell'epoca, i The Clash si esibirono per la prima volta live come supporters dei Sex Pistols, che avevano iniziato a organizzare concerti già da qualche tempo. 

Erano stati proprio i Sex Pistols, in effetti, a ispirare il chitarrista dei The Clash, Mick Jones, a continuare sulla strada che la sua neonata band stava percorrendo. Dopo aver assistito a un concerto dei Pistols nel febbraio del 1976, Jones dichiarò infatti:

Si capiva subito che si trattava di una svolta e che le cose sarebbero sempre state così da quel momento in poi. Una nuova scena, dei nuovi valori – così diverso da quello che era stato in passato. Un po' pericoloso.

E Jones non aveva di certo torto: il mercato musicale inglese stava cambiando rapidamente in quel periodo e i Sex Pistols erano fra gli apripista di quel nuovo movimento punk che aveva catturato il pubblico

Così, come abbiamo anticipato, dopo aver trovato una formazione piuttosto stabile, arrivò il momento per i The Clash di debuttare live: il 4 luglio del 1976 la band salì sul palco di uno dei più famosi club di Sheffield (città nel centro dell'Inghilterra) come band di supporto per i Sex Pistols

Così iniziò la carriera musicale dei The Clash, uno dei gruppi che siamo soliti associare al punk, insieme ai loro primi modelli: i Pistols, appunto. A questo proposito, ecco una dichiarazione di Joe Strummer, voce e chitarra dei The Clash:

Ho letto la parola "punk" per la prima volta sul Time Out, un magazine londinese. Il giornalista scriveva che gli Eddie and the Hot Rods erano una band punk di seconda generazione. Mi ricordo di aver pensato "cosa significa questa parola?". Poi sono arrivati i Pistols ed è diventato chiaro cosa fosse il punk.

Ma non è tutto oro ciò che luccica: in effetti, durante gli anni di attività delle due band londinesi, nacquero alcune rivalità fra di loro, o meglio, tra i fan di ciascun gruppo. All'epoca si diceva che se i Sex Pistol volevano solo distruggere, i The Clash volevano unire e, subito dopo lo scioglimento dei Sex Pistols, i The Clash vennero acclamati come unica vera band punk da molti

Dal canto suo, Johnny Rotten, la voce dei Sex Pistols, qualche anno più tardi avrebbe dichiarato:

I The Clash non mi piacevano per niente. La loro idea di musica era un po’ di citazioni di Karl Marx con uno straccio di melodia sotto.

Cercando di stare lontani da estremismi e avendo una visione d'insieme più oggettiva per via degli anni trascorsi da quella prima ondata punk, possiamo dire che entrambe le band, in modi diversi, hanno contribuito a creare l'idea che oggi abbiamo di quegli anni e a ispirare molte giovani promesse del punk. Un genere che, nel frattempo, si è affermato ampiamente.

You May Also Like