Tommy Ramone: da manager a batterista dei Ramones

Quando Tommy Ramone entrò come manager in quello che sarebbe diventato uno dei gruppi punk rock più famosi della storia non sapeva che, di lì a poco, si sarebbe trovato delle bacchette da batterista in mano. 

Thomas Erdelyi entrò a far parte dei Ramones appena il gruppo si venne a formare, attorno al marzo del 1974, prendendo il nome di Tommy Ramone, con il quale ancora oggi è conosciuto.

Inizialmente, Tommy entrò nella band come manager, ma ben presto Joey Ramone – allora batterista del gruppo – si rese conto che non riusciva a stare dietro al ritmo incalzante delle canzoni del gruppo e decise di cambiare ruolo diventandone la voce. Così, il posto alla batteria rimase vuoto per diverso tempo mentre i membri della band iniziarono a cercare un batterista che sapesse gestire il palco insieme a loro

Dopo che le lunghe ricerche non diedero che risultati mediocri, venne tentato il tutto per tutto: nonostante non avesse mai preso in mano delle bacchette, Tommy Ramone fu il prescelto dai ragazzi. E, in effetti, i Ramones ci videro lungo: Tommy, in poco tempo, imparò come suonare una batteria e durante gli eventi live riuscì, assieme agli altri, a entusiasmare il pubblico con degli assoli di batteria incredibili. 

Tommy fu il batterista della band dal 1974 fino al 1978, lavorando con i Ramones – come musicista e co-produttore – ad alcune pietre miliari della storia del punk rock quali RAMONES, l'album d'esordio della band pubblicato nel 1976 (di cui vi abbiamo parlato in questo articolo), LEAVE HOME e ROCKET TO RUSSIA, entrambi dell'anno successivo.  

L'esperienza pregressa di Tommy come manager della band gli servì molto durante il suo periodo come batterista:

Pensavo che quello che stavamo facendo fosse unico, eccitante e anche potenzialmente influente. Siccome inizialmente ero il manager della band, avevo una prospettiva più ampia su ciò che succedeva fra i ragazzi. Conoscevo le qualità della band. Eravamo sull'orlo di qualcosa di molto importante e sapevo che qualcosa di ancora più grosso sarebbe successo di lì a poco.

Come anticipavamo, prima di essere rimpiazzato alla batteria da Marky Ramone nel 1978, Tommy partecipò alla realizzazione del suo ultimo album come batterista, ma non l'ultimo come manager e co-produttore. Stiamo parlando di ROCKET TO RUSSIA, il terzo album in studio dei Ramones pubblicato nel novembre del 1977 nel bel mezzo dell'epoca d'oro del punk rock

Riportiamo, inoltre, l'ultimo concerto live dei Ramones con Tommy alla batteria: si tratta di un'esibizione per un evento di beneficenza organizzato a New York il 4 maggio del 1978 al quale, oltre ai Ramones, parteciparono anche diversi altri artisti. 

You May Also Like