John Petrucci: in arrivo il secondo album da solista

Il chitarrista dei Dream Theater ha messo a frutto il suo talento durante il lockdown dando vita a un nuovissimo album da solista in arrivo a fine estate. Ecco cosa sappiamo a riguardo.

Ultimamente fra i fan del chitarrista e membro fondatore dei Dream Theater non si parla d'altro: è in arrivo verso fine estate un nuovissimo album da solista di Petrucci ben quindici anni dopo la pubblicazione di SUSPENDED ANIMATION (2005), primissimo disco solista.

Già con SUSPENDED ANIMATION Petrucci era riuscito a conquistare il proprio pubblico anche se in una veste diversa rispetto a quella da lui indossata fino a quel momento all'interno dei Dream Theater. L'idea per questo primo lavoro come solista era venuta a Petrucci dopo essere stato invitato da Joe Satriani e Steve Vai a partecipare al loro G3 Tour del 2001 (G3 è un progetto musicale concepito negli anni 90 da Satriani che si propone di unire i tre più grandi chitarristi al mondo per realizzare alcuni concerti epocali).

La grande esposizione mediatica e l'ampia porzione di pubblico raggiunta durante questi eventi live furono per Petrucci una spinta enorme che lo portò a concepire il proprio primo album come solista

Facciamo un passo avanti di molti anni: è di qualche giorno fa l'annuncio ufficiale dato da Petrucci tramite il proprio profilo Instagram dell'arrivo imminente di un nuovo album, TERMINAL VELOCITY, con tanto di titoli dei nove brani che quest'ultimo conterrà. 

Ma le sorprese non finiscono qui: già, perché leggendo attentamente la didascalia relativa al post si scoprirà una chicca (confermata da un successivo post di Petrucci), ovvero la partecipazione all'album dell'ex collega e membro dei Dream Theater Mike Portnoy alla batteria. A questo riguardo, Petrucci ha recentemente dichiarato: 

Io e Mike avevamo parlato un po’ del mio album e lui mi aveva detto: "Se hai bisogno di qualcuno che suoni la batteria, io ci sono". Così mi aveva messo la pulce nell’orecchio. [...] Ha fatto un lavoro veramente spettacolare. È stato molto divertente riunirsi per un progetto musicale e farlo assieme.

È interessante notare che, per l'occasione, i due hanno lavorato insieme per la prima volta da quando Portnoy ha lasciato i Dream Theater, nel 2010

Insomma, una riunione tanto attesa quanto apprezzata dai fan e, secondo Petrucci, dal risultato incredibile. Per i curiosi (come noi) basterà attendere ancora qualche tempo per poter apprezzare fino in fondo questi nuovi brani.

Commenta Via Facebook

You May Also Like