Qual è lo strumento musicale più antico del mondo?

strumento

Ha 35mila anni ed è stato ricavato da un osso. Ecco qual è lo strumento musicale più antico del pianeta.

Vi siete mai chiesti quale sia stato il primo strumento musicale a essere concepito dalla mente umana? Quale sia lo strumento più antico del mondo

Che una certa forma d'arte sia stata fondamentale anche per gli uomini preistorici è assodato per via delle rappresentazioni e incisioni rupestri lasciate come testimonianza del loro passaggio sulla terra in alcune delle più suggestive valli della nostra penisola. E la musica? Che ruolo aveva un tempo? Alcuni penseranno che all'epoca dei popoli nomadi che si sostentavano con caccia e agricoltura non ci fosse spazio per passatempi ricreativi come la musica. 

Ormai da diversi anni, però, è stato dimostrato che questa idea è sbagliata: nel 2008, in effetti, è stato ritrovato in Germania quello che viene ritenuto come il primo strumento musicale del quale siamo a conoscenza.

Si tratta di un flauto ricavato dall'osso di un avvoltoio preistorico che porta ancora con una certa eleganza i suoi 35mila anni.

Altri quattro esemplari di flauto simili (fatti, però, in zanna di mammut) erano stati ritrovati già tempo prima, ma quello rinvenuto nel 2008 è in assoluto il più antico di tutti. Per questo motivo, gli è stato apposto il nome di Flute 1, una sorta di etichetta che lo rende di diritto l'antenato più anziano del flauto come lo conosciamo oggi e, più in generale, di qualsiasi altro strumento musicale venuto in seguito, ognuno dei quali si ripropose lo stesso obiettivo di questo flauto primigenio: creare dei suoni armoniosi, che fosse per scopi ricreativi o per eventi sociali/religiosi

È interessante notare il sito nel quale questi strumenti primitivi sono stati ritrovati: si tratta della Germania sud-occidentale, non lontano dal luogo nel quale venne ritrovata anche la famosa prima opera scultorea: la Venere di Hohle Fels (dal nome della grotta nella quale è stata scoperta), ritenuta la prima rappresentazione del corpo umano

Insomma, questi ritrovamenti non fanno che aggiungere credito alla tesi che sostiene come alcune forme d'arte fossero già diffuse all'epoca. Basti pensare che gli studiosi hanno ipotizzato perfino che gli uomini primitivi riuscissero a produrre musica utilizzando le stalattiti come percussioni. Una cosa è certa: i musicisti del tempo di certo non mancavano d'ingegno

You May Also Like