Come trasformare i Beatles in un flop: il film “Sgt. Pepper’s Lonely Hearts Club Band”

Sgt. Pepper's Lonely Hearts Club Band

Realizzare un flop a partire da un album dei Beatles può sembrare difficile. Se a farlo è il produttore di film cult quali Grease e La febbre del sabato sera, con i Bee Gees e Peter Frampton nel cast, l'impresa diventa quasi impossibile. Eppure...

Nel 1978, i Beatles si erano sciolti da ben otto anni, ma i loro fan non avevano ancora perso le speranze di una possibile reunion. L'occasione parve presentarsi con l'uscita del film Sgt. Pepper's Lonely Hearts Club Band, realizzato a partire dall'omonimo concept album dei Fab Four di Liverpool. 

Tale reunion non si tenne mai, ma il grande pubblico aveva comunque di che emozionarsi. La pellicola era infatti prodotta da Robert Stigwood, già famoso per i campioni d'incassi Jesus Christ Superstar (1973), di cui vi abbiamo parlato qui, e La febbre del sabato sera (1978). In quello stesso anno, inoltre, avrebbe prodotto anche Grease. Anche il cast che per l'occasione era stato messo insieme era straordinario: ricordiamo, per esempio, i Bee Gees, Peter Frampton, Alice Cooper e gli Aerosmith

Eppure, quando il 24 luglio 1978 Sgt. Pepper's Lonely Hearts Club Band sbarcò a New York fu un flop. Che cosa era andato storto?

Il film è ambientato nella cittadina inglese di Heartland, dove suona una band (protagonista della storia) chiamata Sgt. Pepper’s Lonely Hearts Club Band, formata da Billy Shears, interpretato da Peter Frampton, e dai fratelli Henderson, che altri non sono che i Bee Gees. Tale band è in possesso di strumenti magici, in grado di interrompere le guerre, perfino un conflitto mondiale. 

Durante una serie di rocambolesche avventure che a tratti hanno dell'assurdo, essi devono fare i conti con i "cattivi", come Alice Cooper ma anche gli Aerosmith nei panni della "Future Villain Band" (in realtà per tale ruolo erano stati assoldati prima i Kiss, che disdirono all'ultimo minuto). 

Nonostante il cast d'eccellenza, il musical fu stroncato da pubblico e critica; si trattò, insomma, di un enorme flop commerciale. Disastro ancor più grande se si considera che per la sua produzione erano stati spesi ben 13 milioni di dollari. Per fare un confronto, basti pensare che per La febbre del sabato sera ne erano stati spesi 2.5 e per Grease 6. 

Che cosa non convinse il pubblico? Probabilmente la trama eccessivamente rocambolesca, a cui si deve sommare il fatto che nessuno dei personaggi ha delle battute, eccezion fatta per il sindaco di Heartville (George Burns), che narra la vicenda. Leggenda vuole che ciò accadde perché ai produttori non piaceva l'accento degli attori

Mozione d'onore va però alla colonna sonora del film (e come potrebbe essere altrimenti?) tratta dall'omonimo album dei Beatles SGT. PEPPER'S LONELY HEARTS CLUB BAND, ma con estratti anche da ABBEY ROAD e da REVOLVER. In gran parte si trattò di cover dei brani scelti, la maggior parte delle quali eseguite dai Bee Gees e da Frampton. Non solo loro però: gli Aerosmith reinterpretarono Come Together, mentre degli Earth, Wind & Fire è la versione di Got To Get You Into My Life presente nel filmDi un'ora e 45 minuti di film, le canzoni occupano quasi un'ora e 30!

You May Also Like