Quando Katy Perry omaggiò (o plagiò?) i Beach Boys

Conoscete la diatriba che nacque dalla pubblicazione della famosa hit estiva di Katy Perry? Ecco cosa accadde.

Quando nel maggio del 2010 Katy Perry pubblicò la sua California Gurls (primo singolo estratto dal suo terzo album in studio, TEENAGE DREAM) il brano fece subito un enorme successo. Accompagnato dal video nel quale la Perry cantava su nuvole di zucchero filato e che inscenava il sogno di ogni goloso, è diventato immediatamente una hit mondiale.

Inutile mentire, tutti abbiamo canticchiato California Gurls almeno una volta, complice quel ritmo coinvolgente e quel ritornello che entra in testa fin dal primo ascolto.

E se questo grande successo non fosse del tutto merito della cantante californiana? 

La canzone è un omaggio alla Golden Coast degli Stati Uniti, la costa dorata della California dove il sole splende sempre e l'acqua dell'oceano è azzurra e limpida, luogo d'origine di Katy Perry e non solo.

In effetti, chi aveva cantato le bellezze di quella zona facendone il proprio cavallo di battaglia erano stati i Beach Boys, il gruppo californiano che negli anni 60 aveva conquistato il mondo intero con la propria surf music

E se, come da titolo, California Gurls di Katy Perry esalta l'intraprendenza, la bellezza e la spensieratezza delle ragazze della costa californiana, i Beach Boys erano arrivati prima con un brano del 1965, singolo estratto dal loro nono album in studio, SUMMER DAYS (AND SUMMER NIGHTS!!).

Parliamo della famosissima California Girls, dal titolo pericolosamente simile a quello della hit di Katy Perry dal quale differisce per una singola vocale.

L'atmosfera spensierata e festaiola delle serate estive c'è tutta anche in questo caso così come l'atmosfera onirica: si dice, infatti, che la melodia della canzone venne in mente a Brian Wilson durante il suo primo trip da LSD

Nella canzone della Perry c'è perfino un riferimento diretto al pezzo originale quando, alla fine di California Gurls, Snoop Dogg (il rapper statunitense che collaborò alla canzone) cita direttamente una frase del brano originale: "I really wish you all could be California girls". 

Ciò che salta maggiormente all'occhio, però, è il testo della canzone originale che, come nel caso della hit più recente, esalta le qualità delle ragazze californiane tanto amate dai membri della band. Ecco un estratto da entrambi i brani che ne sottolinea le somiglianze:

I've been all around this great big world and I've seen all kinds of girls.
Yeah, but I couldn't wait to get back in the States, back to the cutest girls in the world.
I wish they all could be California girls.
California Girls - Beach Boys
You could travel the world but nothing comes close to the golden coast.
Once you party with us you'll be falling in love.
California girls, we're unforgettable.
California Gurls - Katy Perry

Che si tratti di somiglianze fortuite? Non la pensò così la casa produttrice dei Beach Boys, la ex Rondor Music: pare, infatti, che la Rondor vosse intentare un'azione legale per plagio contro la Capitol – l'etichetta di Katy Perry – minaccia ritirata in un secondo momento quando venne lasciata ai soli co-autori del brano originale (Mike Love e Brian Wilson) la decisione sulla legittimità del nuovo pezzo. Nonostante le diverse affinità con l'originale, la hit della Perry venne ritenuta da entrambi un buon pezzo.

Dal canto suo, Katy Perry da sempre si dichiara sostenitrice della band californiana il cui album PET SOUNDS (1966) pare abbia influenzato molto i gusti musicali della popstar. 

Insomma si può parlare di plagio o forse è più corretto dire che si tratta di una semplice citazione? Nonostante molti si siano ritratti indignati all'ascolto di California Gurls, è stato Wilson stesso a dichiarare di sentirsi onorato per via dell'inserimento di un rimando così preciso al loro grande classico. Anche Love si dimostrò favorevole al brano commentandolo ironicamente:

Credo sia una ragazza molto in gamba e abbiamo molto in comune ora: entrambi abbiamo scritto canzoni dal titolo "California Girls" ed entrambi abbiamo baciato delle ragazze e ci è piaciuto (in riferimento all'altra nota hit di Katy Perry, "I Kissed a Girl", N.d.R.). 

Insomma, pare proprio che per la Perry non ci sia decisamente nulla da temere. 

Commenta Via Facebook

You May Also Like