Storia di un’amicizia: Michael Jackson e Diana Ross

diana ross e jackson

"È stata mia madre, la mia amante e mia sorella, tutte insieme in una persona incredibile" così Michael Jackson ha descritto il suo rapporto con Diana Ross. Si trattò di un'amicizia lunga anni, che nel tempo diede adito a innumerevoli pettegolezzi. Ecco come andò davvero:

Quando per i Jackson 5 venne il momento di lasciare Gary, in Indiana, Berry Gordy della Motown Records sapeva qual era la città giusta per loro: Los Angeles. I tre fratelli di Gordy andarono a vivere nella sua villa, mentre Michael e Marlon vennero ospitati dalla già superstar Diana Ross. Gory era sicuro che il contatto con la donna avrebbe fatto molto bene a Michael Jackson. Meno contenta era la madre dei ragazzi, Catherine, che temeva che la cantante avrebbe avuto una cattiva influenza sui figli.

Non poteva sbagliarsi di più: Diana Ross era felice di conoscere Michael Jackosn, e lui beneficiò enormemente del contatto con la musicista. Lei gli insegnò il valore dell'arte, e i due strinsero un rapporto di profonda amicizia

È stata una tappa molto importante nella mia vita perché Diana amava l’arte e mi ha incoraggiato a conoscerla e ad apprezzarla. Uscivamo quasi tutti i giorni per comprare matite e colori. Quando ci dedicavamo alla pittura andavamo a visitare i musei. Grazie a lei ho conosciuto le opere di grandi artisti come Michelangelo e Degas, ed è stato l’inizio del mio interesse per l’arte. La verità è che mi ha insegnato molte cose. Per me tutto era nuovo ed eccitante. Era molto diverso da quello che ero abituato a fare, che era vivere e respirare musica, provando giorno dopo giorno.

Inoltre, fu proprio Diana Ross a lanciare la carriera dei Jackson 5. Lo fece con l'album d'esordio del gruppo, intitolato proprio DIANA ROSS PRESENTS THE JACKSON 5.

Negli anni, questo rapporto diede adito a numerosissimi pettegolezzi. Come quello che vuole che Michael Jackson, una volta compiuti 18 anni, innamorato di Diana Ross le abbia chiesto  di sposarlo. La donna avrebbe rifiutato, adducendo come motivazione i numerosi anni d'età che la separavano da lui. Voci su una loro ipotetica relazione continuarono a circolare per molto tempo. 

Difficile immaginare che una grande star come Diana avrebbe dedicato del tempo per insegnare ad un bambino a dipingere, per educarlo all’arte, ma lo ha fatto e l’ho amata per questo. La amo ancora. Io sono pazzo di lei. E’ stata mia madre, la mia amante e mia sorella, tutte insieme in una persona incredibile.

La relazione tra i due è difficile da definire, tra amore materno, romantico e amicizia. Ciò che è sicuro è che raramente si sviluppa un'affinità simile tra due individui. Questo legame emerse anche nel mondo della musica. Nel 1982, per esempio, Michael Jackson scrisse e produsse il singolo Muscles per Diana Ross. Inoltre in passato si è supposto che il pezzo di Michael Jackson Dirty Diana fosse deidcato all'amica. Tale ipotesi è stata però smentita dall'artista stesso. 

La loro amicizia durò anche oltre la morte di Michael Jackson. Nel suo testamento, infatti, l'artista predispose che Diana Ross diventasse tutrice dei suoi figli, nel caso in cui la madre Katherine venisse a mancare. Si trattò dell'ennesima prova di un legame di fedeltà e fiducia che neppure la morte è riuscita a spezzare. 

You May Also Like